rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Metropolitana sopraelevata e monorotaia per gli Erzelli, chiesto finanziamento al ministero

Riconosciuto l’alto valore strategico e sostenibile dei due progetti e la replicabilità della collaborazione Mims-Comune su scala nazionale

Skymetro e People-Mover, progetti considerati strategici per la mobilità sostenibile genovese, potrebbero essere finanziati totalmente dal ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili. È questa la richiesta che il sindaco Marco Bucci e l'assessore alla Mobilità sostenibile - accompagnati dal coordinatore per la Mobilità urbana sostenibile Enrico Musso e dal presidente dell'Autorità portuale Paolo Emilio Signorini - hanno presentato al ministro Enrico Giovannini e alla Struttura tecnica di missione in un incontro al quale hanno partecipato anche i vertici di Anas e Rfi e che rientra nella serie di appuntamenti tra Mims e sindaci delle città metropolitane.

Il progetto Skymetro, ovvero il prolungamento della metropolitana in sopraelevata nella val Bisagno, da Brignole a Molassana, che prevede la realizzazione di sette nuove stazioni per un percorso complessivo di 6,5 km con una capacità oraria di quasi novemila passeggeri all'ora ha un costo di realizzazione pari a 400 milioni.

Il secondo progetto presentato al ministero è quello del collegamento People-Mover tra l'aeroporto e il parco scientifico-tecnologico di Erzelli e che avrà una fermata intermedia in corrispondenza della nuova stazione ferroviaria di Genova Aeroporto, che vedrà la luce tra due anni e che includerà anche un importante parcheggio di interscambio. Il People-Mover avrà una lunghezza di circa 1.650 metri, con una portata di oltre quattromila passeggeri all'ora e con un costo di realizzazione di circa 90 milioni.

Entrambi i progetti hanno ricevuto l'apprezzamento sia del ministero che della Struttura tecnica di missione, al punto che è stata manifestata l'intenzione di sostenerli nelle imminenti valutazioni per l'ottenimento dei finanziamenti: sia al People-Mover che allo Skymetro, infatti, è stata riconosciuta la strategicità per la mobilità urbana e la loro particolare attenzione anche sostenibilità. Al progetto Skymetro in particolare, che verrà alimentato da pannelli fotovoltaici disposti sopra la via di corsa che ne determineranno una sostanziale autonomia e neutralità energetica.

Durante il lungo incontro sono stati vagliati ed esaminati anche alcuni degli importanti progetti già approvati dal Comune di Genova. Su tutti il progetto dei quattro assi di forza del trasporto pubblico (471 milioni), i prolungamenti della metro Brin-Canepari e Brignole-Martinez (155 milioni), la stazione di Corvetto (44 milioni), oltre ovviamente ai 51 milioni previsti per il rinnovo della flotta degli autobus dell'Amt e ai 3,5 milioni previsti per la mobilità ciclabile.

Un incontro che ha quindi evidenziato molti punti di forza, tra i quali anche quello del metodo con la sottolineatura della costruttività della collaborazione tra ministero, Struttura di missione e comune che dovrebbe diventare un modello replicabile a livello nazionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metropolitana sopraelevata e monorotaia per gli Erzelli, chiesto finanziamento al ministero

GenovaToday è in caricamento