menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centro storico: arrestato il rapinatore 'trasformista'

Il giovane ha agito di notte, muovendosi nei vicoli del centro storico alla ricerca delle potenziali vittime, preferibilmente persone palesemente ubriache che, quindi, non avrebbero potuto opporre troppa resistenza

La polizia ha proceduto ieri al fermo di indiziato dei delitti di rapina e lesioni personali nei confronti di un tunisino di 23 anni.

Il giovane, senza fissa dimora, con precedenti per rapina e sottoposto all'obbligo di firma, a cui non aveva più ottemperato, è stato rintracciato ieri pomeriggio dagli investigatori del commissariato Centro, le cui indagini hanno consentito di accertare gravi indizi circa la responsabilità del ragazzo in due episodi di rapina, commessi il 26 aprile e il 5 maggio scorsi.

In entrambe i casi il giovane ha agito di notte, muovendosi nei vicoli del centro storico alla ricerca delle potenziali vittime, preferibilmente persone palesemente ubriache che, quindi, non avrebbero potuto opporre troppa resistenza.

Una volta depredate le vittime, il rapinatore aveva cura di cambiarsi di abito, per sviare eventuali ricerche. A riprova di ciò, al momento del fermo, il 23enne è stato trovato in possesso di alcuni capi d'abbigliamento, custoditi in un borsello che aveva con sé.

Il fermato, al termine degli accertamenti, è stato tradotto presso il carcere di Marassi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento