Cronaca Caricamento / Via Filippo Turati

Quattrocento euro al mese in cambio di sesso e nessuno sconto

Da circa un anno versava ogni mese 400 euro a una 39enne genovese in cambio di prestazioni sessuali. Quando il cliente ha pagato solo la metà, la donna gli ha sequestrato le chiavi dello scooter

Ieri sera, un poliziotto libero dal servizio ha sentito una donna invocare aiuto ed è intervenuto per fermare l’uomo con cui la stessa stava litigando. Al suo arrivo la donna, senza un apparente motivo, è fuggita.

Sul posto pochi istanti dopo è sopraggiunta la volante del commissariato Prè alla quale il fermato, un genovese di 49 anni, ha raccontato di conoscere la persona con la quale aveva avuto il diverbio e con cui, a suo dire, aveva instaurato, da circa un anno, un rapporto che prevedeva ogni mese prestazioni sessuali in cambio della somma di 400 euro.

Avendo alcune ristrettezze economiche, l’uomo questo mese ha potuto corrispondere solo la metà di quanto pattuito ma la cosa ha fatto infuriare la donna che si è impossessata delle chiavi dello scooter dell’uomo.

Mentre stava spiegando quanto accaduto, il 49enne ha ricevuto un sms che recitava: 'sai dove trovarmi, dammi il mio mese e io ti do le chiavi'. Convenuto il luogo di incontro in piazza della Lepre, gli agenti hanno rintracciato e fermato la donna, una genovese di 39 anni, che ha confermato il racconto dell’uomo, affermando che non era intenzionata a restituire le chiavi se non avesse ricevuto i soldi, che a suo dire le spettavano.

Mentre il signore si portava presso gli uffici di polizia per sporgere querela, la 39enne è stata accompagnata presso gli uffici del suddetto commissariato per gli accertamenti dovuti. Reso edotto di quanto accaduto, il pm di turno ha disposto l’arresto della donna per tentata estorsione con traduzione presso il carcere di Pontedecimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattrocento euro al mese in cambio di sesso e nessuno sconto

GenovaToday è in caricamento