menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pattuglione nella zona di Prè, esposto dei cittadini segnala laboratorio clandestino

Il personale del commissariato Prè ha individuato in un appartamento di via Gramsci un laboratorio abusivo per la contraffazione di capi d'abbigliamento e accessori con all'interno un 32enne, intento a confezionare abbigliamento

Ieri pomeriggio, gli uomini del commissariato Pré, in collaborazione con le pattuglie delle forze territoriali 'Quarto Gamma' hanno svolto un servizio straordinario di controllo nella zona di competenza, finalizzato al controllo degli esercizi commerciali, al contrasto del commercio di prodotti contraffatti e all'identificazione di persone sospette.

L'attività, volta al contrastato dello spaccio di stupefacenti, si è concentrata nelle zone di via di Pré, vico Tacconi, vico delle Monachette, vico Macellari, vico Piuma, truogoli di Santa Brigida. Il personale ha controllato anche le zone di piazza Vittime di tutte le Mafie, vico di Santa Fede, vico del Roso, vico Largo fino a piazza dello Statuto e piazza della Commenda.

Frequenti passaggi nell'area Darsena e Caricamento hanno inoltre impedito lo stazionamento di venditori ambulanti abusivi.

A seguito di un esposto presentato dai residenti della zona, il personale del commissariato ha individuato in un appartamento di via Gramsci un laboratorio abusivo per la contraffazione di capi d'abbigliamento e accessori. Un 32enne senegalese con precedenti di polizia e irregolare in Italia è stato sorpreso a confezionare scarpe, su cui stava apponendo false etichette di noti marchi di moda. Sequestrate 130 paia di calzature e 119 etichette.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento