menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caldo e afa spingono verso l'alto l'ozono

Il Solleone anticipato fa impennare anche i livelli dell'ozono, che ieri pomeriggio ha fatto registrare ben sei sforamenti orari ai Giovi, a Quarto e all'Acquasola

Il Solleone anticipato fa impennare anche i livelli dell'ozono, che ieri pomeriggio ha fatto registrare ben sei sforamenti orari - dalle 15 alle 21 - dalla centralina della Provincia ai Giovi (con una concentrazione media oraria massima, tra le 18 e le 19, di 207 microgrammi per metro cubo a fronte del limite di attenzione di 180), uno sforamento a Quarto (con una media oraria massima di 182 ug/m3 sempre tra le 18 e le 19) e il limite sfiorato, con 179 microgrammi per metro cubo, anche all’Acquasola.

Nella norma invece i livelli di monossido di carbonio, biossido d'azoto e di zolfo e polveri sottili in tutta la rete di rilevamento provinciale.

In considerazione dello stato di attenzione per l'ozono e delle previsioni meteo dell’Aeronautica Militare, che restano favorevoli al ristagno degli inquinanti nei bassi strati atmosferici, il centro operativo della Provincia rinnova il consiglia di evitare lunghe esposizioni all'aria aperta ai bambini, agli anziani e alle persone con problemi respiratori e l’invito ai cittadini a limitare l'uso dei mezzi privati negli spostamenti a vantaggio dell'aria e del traffico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento