Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Prima neve in Liguria e Toti fa ironia: «Non intendevo questo con zona bianca»

Dalla Valle Scrivia alla Valle Stura, ma anche Val d'Aveto ed entroterra di levante e ponente: Masone, Savignone, Busalla, Mele e Rovegno alcune delle località che si sono svegliate sotto un manto bianco

Prima neve in Liguria e anche in provincia di Genova dove l'entroterra si è imbiancato tra la serata di martedì 1° e le prime ore del mattino di mercoledì 2 dicembre 2020. Dalla Valle Scrivia alla Valle Stura, ma anche Val d'Aveto ed entroterra di levante e ponente. Masone, Savignone, Busalla, Rossiglione, Mele e Rovegno alcune delle località che si sono svegliate imbiancate nel genovese. L'allerta per neve prosegue fino alle 15 sui versanti padani liguri e per i comuni dell'entroterra genovese, savonese e spezzino

Arpal ha segnalato che già dalla serata di martedì la neve ha fatto la sua comparsa su quasi tutte le zone interne della Liguria con accumuli localmente consistenti. Il nivometro della rete Omirl posto a Monte Settepani (oltre 1300 metri di quota, nel comune di Osiglia, Savona) segnala 40 centimetri, 28 a Urbe Vara Superiore, 13 a Campo Ligure (Genova), 10 a Ferrania (Cairo Montenotte, Savona) una decina anche a Scurtabò (Varese Ligure, La Spezia) mentre un paio di centimetri sono caduti a Triora (Imperia).

Anche in molte altre vallate si sono registrati fenomeni nevosi mentre, altrove ha prevalso la pioggia; i fenomeni proseguono anche in queste ore, deboli, in particolare sul settore centrale della regione e lungo le coste di Levante. Per quanto riguarda la pioggia, nelle ultime 12 ore, da segnalare i 46 millimetri raccolti da Corniolo (Riomaggiore, La Spezia) e i 41 di Sciarborasca (Cogoleto, Genova).

Ancora Arpal ha spiegato che per quanto riguarda i venti settentrionali, forti o di burrasca in molte zone, si segnalano sui rilievi raffica a 148.3 km/h al Lago di Giacopiane (Genova) mentre, in costa, 106.2 a Fontana Fresca (Sori, Genova). Per quello che riguarda invece le temperature sono andato sotto zero alcune località della nostra regione, toccati i -6.2 a Poggio Fearza (Montegrosso Pian Latte, Imperia) e Pratomollo (Borzonasca, Genova), -5.5 a Monte Settepani (Osiglia, Savona), -4.6 a Monte di Mezzo (Santo Stefano d’Aveto, Genova), -3.7 a Casoni di Suvero (Zignago, La Spezia), -3.3 a Piampaludo (Sassello, Savona), -3.2 a Barbagelata (Lorsica, Genova), -3.0 a Monte Pennello (Genova). A Genova invece la minima è stata di 6.3 gradi mentre nelle altre provincie si va dai 2,9 di Savona ai 5,7 di Imperia passando dai 5 della Spezia.

Il presidente della Regione Giovanni Toti ha postato alcune foto dell'entroterra imbiancato facendo e, con un pizzico di ironia, ha commentato:  «Quando parlavo di zone bianche non intendevo proprio questo. Scherzi a parte, la neve non ha fatto nessun danno per fortuna, semplicemente dicembre ci ha fatto subito sapere che è arrivato. Evidentemente sarà un bianco Natale».

La Città Metropolitana ha invece segnalato che sono in corso i "Primi sgomberi zone più elevate ed esposte del territorio metropolitano, ma i mezzi dell’ente erano già pronti ad intervenire dal primo pomeriggio, e gli spargisale sono in azione per contrastare i rischi del ghiaccio sulle carreggiate delle provinciali. Per coordinare tutti gli interventi, da mezzanotte è aperto il Centro Operativo viabilità della Città metropolitana che, in continuo contatto con i mezzi già all’opera dalla serata, monitorerà i passaggi e gli sgomberi per tutta la notte quando, secondo le previsioni meteo, le nevicate potrebbero intensificarsi".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima neve in Liguria e Toti fa ironia: «Non intendevo questo con zona bianca»

GenovaToday è in caricamento