Pista ciclabile di corso Italia aperta alle auto, ma solo per il Nautico

Ai veicoli che transitano sulla pista ciclabile viene comunque sempre richiesto di non superare il limite di velocità di 30 km/h

Con un'ordinanza, che viene firmata in queste ore, il sindaco di Genova, Marco Bucci, ha deciso di sospendere per qualche giorno la pista ciclabile in corso Italia e corso Marconi, permettendo così il transito alle auto. Il provvedimento varrà fino a martedì 6 ottobre compreso.

La decisione è stata presa per favorire il deflusso del traffico nella zona della Foce, congestionato a causa del salone nautico. Le associazioni dei ciclisti urbani, interpellate in proposito, hanno dato il loro parere favorevole. Ma in poco tempo si è scatenato un ampio dibattito sui social network, dove in molti chiedono che l'ordinanza sia resa permanente, almeno in determinate circostanze tipo in allerta arancione o rossa.

Ai veicoli che transitano sulla pista ciclabile viene comunque sempre richiesto di non superare il limite di velocità di 30 km/h. Come ha ricordato il sindaco, il salone nautico ha sempre creato problemi al traffico in città, ma con questa ordinanza si cerca di limitare i disagi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

  • Bassetti: «Gli studi seri dimostrano che il plasma iperimmune è come non usare nulla»

  • Vaccino covid: come facciamo a sapere quando sarà il nostro turno e come saremo contattati

Torna su
GenovaToday è in caricamento