Cronaca

Piscine, respinta mozione della minoranza per difenderle

La maggioranza in Comune sembra non voler concedere alcuna possibilità ai documenti presentati dal Pd. Come già avvenuto nelle scorse settimane, una moz

Il consiglio comunale, nella seduta di martedì 16 giugno 2020, ha respinto una mozione del Partito democratico relativa agli impianti sportivi per la pratica del nuoto. La mozione, se approvata, avrebbe impegnato sindaco e giunta «ad attivarsi affinché l'Amministrazione comunale di Genova costituisca un tavolo di lavoro con i gestori degli impianti sportivi natatori pubblici e privati al fine di sostenere e difendere il prezioso patrimonio sociale e valoriale, rappresentato dalle associazioni sportive presenti nella città di Genova garantendone l’esistenza e il rilancio nella fase successiva all’emergenza sanitaria da Covid-19».

La mozione è stata emendata, inserendo il vincolo di sospendere il canone ai gestori degli impianti in base alle disponibilità di bilancio, ma questo non è bastato per fare passare il documento. I voti contrari sono stati 23: Lega Salvini Premier, Cambiamo, FI, Vince Genova, Fratelli d'Italia, Direzione Italia; 17 quelli a favore: Italia Viva, Pd, M5S, Lista Crivello, Ubaldo Santi (Gruppo misto), Chiamami Genova.

La mozione è stata presentata da Cristina Lodi, Stefano Bernini, Alberto Pandolfo, Alessandro Terrile, Claudio Villa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscine, respinta mozione della minoranza per difenderle

GenovaToday è in caricamento