Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Maturità 2014: Pirandello e Facebook in pole nel toto-tracce

Mercoledì 18 giugno iniziano gli esami di maturità. In Liguria sono circa 10 mila gli studenti coninvolti, di cui circa la metà a Genova. Grande curiosità per le tracce del tema, prima prova di italiano uguale per tutti

Mercoledì 18 giugno iniziano gli esami di maturità. In Liguria sono circa 10 mila gli studenti coinvolti, di cui circa la metà a Genova. Sul web si moltiplicano i commenti e le ipotesi su come sarà l'esame. In particolare per la prima prova, il tema di italiano, uguale in tutti gli istituti.

LE TRACCE DELLA PRIMA PROVA

Come ogni anno però, a poche ore dall'inizio dell'esame, impazza il toto tema. Luigi Pirandello, Giovanni Pascoli e Gabriele D'Annunzio sono i nomi più gettonati per l'analisi del testo. Possibili anche Gabriel Garcia Marquez, da poco scomparso, o forse Pier Paolo Pasolini.

Il saggio breve dovrebbe concentrarsi sull'attualità: canonizzazione di Giovanni Paolo II e Giovanni XIII o Pontificato di Papa Francesco. Da non escludere anche un tema drammaticamente vicino ai ragazzi, la disoccupazione giovanile.

Infine le ipotesi sul tema storico e di attualità. L'anniversario di Facebook potrebbe offrire uno spunto per un'analisi sui social network oppure il centenario della Prima Guerra Mondiale o il venticinquesimo anno dalla caduta del muro di Berlino.

Gli altri fatti su cui potrebbe puntare il ministero sono il caso delle baby squillo, l'alluvione in Sardegna e il decimo anniversario dello tzunami.

L'ANALISI E IL COMMENTO AL TESTO - L'obiettivo di questa traccia è quello testare effettivamente le capacità critiche e di analisi. Per questo vanno seguite in maniera precise le indicazioni che vengono date: in realtà le domande del questionario aiuterano nella comprensione e orienteranno nell'interpretazione.

SAGGIO BREVE O ARTICOLO DI GIORNALE - Qui un grande enigma: quali sono le differenze? Il saggio è uno scritto per dimostrare abilità di selezione e di organizzazione del materiale proposto e arricchirlo delle proprie conoscenze ed esperienze di studio. Nell'articolo invece tutto è più agile anche se si devono rispettare il rigore argomentativo, l'esattezza e la chiarezza del linguaggio.

TEMA STORICO E DI ATTUALITA' - Entrambe queste tracce invece richiedono di argomentare, sviluppare un ragionamento rispetto anche al proprio bagaglio personale e scolastico, purché sempre attendibile. Non a caso per questa prova non viene indicata l'estensione e quindi lo studente potrà muoversi liberamente, stando però attento ad evitare inutili eccessi.

LA SECONDA PROVA - La seconda prova scritta sarà invece giovedì 19 giugno e sarà diversa in base all'indirizzo scolastico di riferimento, sia per il tipo di esame che per la durata.

LA TERZA PROVA - L'ultimo scritto sarà lunedì 23 giugno, l'unica non gestita a livello ministeriale. Domande e durata vengono gestite da ogni singolo consiglio di classe.

GLI ESAMI ORALI - Finiti gli scritti sarà la volta delle prove orali, che cominceranno una settimana dopo la terza prova. Si comincerà l’esame in funzione della lettera estratta dalla commissione. Quest’ultimo esame durerà circa 40 minuti e ha un valore di 30/100.

I COMMISSARI ESTERNI - Nella sezione dedicata agli esami di Stato 2013/2014 del sito del ministero si trova il motore di ricerca per la consultazione degli elenchi in formato elettronico di tutti i commissari esterni nei vari istituti e città. La ricerca può essere fatte per tipologia d’istituto, per istituto (inserendo anche la provincia dell’istituto) o scrivendo il nome del presidente o del commissario esterno. Poi è necessario selezionare l’istituto d’appartenenza e il codice di commissione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maturità 2014: Pirandello e Facebook in pole nel toto-tracce

GenovaToday è in caricamento