menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porto: dopo la puzza arriva anche l'incendio, a fuoco il cippato

Fiamme alte da questa mattina in porto a Genova con montagne di cippato, il legno che da giorni sprigiona un odore nauseabondo, che sono andate a fuoco. Rogo spento dopo ore di intervento

Il grande carico di cippato di legno che nei giorni scorsi aveva provocato tante polemiche perché maleodorante ha preso fuoco in porto, nella zona di ponte San Giorgio. Immediati gli interventi antincendio sia da terra che da mare dei vigili del fuoco e anche di una unità dei rimorchiatori.

Il rogo è stato spento nel pomeriggio e l'area è in via di bonifica. A prendere fuoco sono state alcune pile di cippato (scaglie di legno che servono per produrre pellet e altri materiali). Ad essere interessato dal rogo sono state oltre venti tonnellate arrivate nei giorni scorsi dal Ghana.

A darne l'allarme nelle prime ore della mattinata sono state le colonne di fumo che si sono alzate dallo scalo genovese e che hanno destato preoccupazione.

I vigili del fuoco hanno aperto un'inchiesta su quanto accaduto. A scatenare il rogo non sarebbero stati i botti di Capodanno, come era emerso in un primo momento, quanto piuttosto un processo di autocombustione interna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

  • Costume e società

    TikTok sbarca in Liguria con la campagna #tiraccontolitalia

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento