Cade sull'autobus e poi dalla barella, anziano muore a Villa Scassi

Cinque medici dell'ospedale Villa Scassi di Sampierdarena sono stati raggiunti da altrettanti avvisi di garanzia, emessi dalla procura di Genova, con l'accusa di omicidio colposo

Cinque medici dell'ospedale Villa Scassi di Sampierdarena sono stati raggiunti da altrettanti avvisi di garanzia, emessi dalla procura di Genova, con l'accusa di omicidio colposo. L'inchiesta intende chiarire la causa della morte di Giuseppe di Legami, anziano ultraottantenne deceduto in seguito a una tragica sequenza di incidenti.

L'anziano è stato ricoverato nel reparto di degenza breve presso il nosocomio del ponente genovese dopo una caduta accidentale a bordo di una corriera, impegnata a percorre il tratto fra Pontedecimo e Mignanego.

Il pm ritiene che il paziente sia stato vittima di una diagnosi sbagliata e di una errata cura. La somministrazione di farmaci anticoagulanti avrebbe amplificato le conseguenze di una seconda caduta dalla barella, avvenuta nei corridoi dell'ospedale.

I legali dei medici intendono chiedere nuovi accertamenti e ripetono in coro come sia praticamente impossibile risalire alla causa del decesso. Al pm Sabrina Monteverde il compito di chiarire la verità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Le orche non lasciano il porto: «Hanno perso peso». Si cerca il corpo del piccolo

  • Alimenti scaduti nel frigo del supermercato, multa da diecimila euro

Torna su
GenovaToday è in caricamento