Shopping natalizio senza pagare alla Fiumara: un arresto e due denunce

In manette un 33enne che dopo aver rubato un cappello ha spintonato una commessa, denunciate invece due donne con una refurtiva da oltre 200 euro

Un arresto e due denunce a piede libero. Questo il bilancio dei Carabinieri alla Fiumara nei giorni degli ultimi acquisti natalizi nel centro commerciale di Sampierdarena. 

In manette un 33enne di origini marocchine, regolarmente in Italia e incensurato, che dopo aver rubato un cappello ha spintonato una commessa del negozio per cercare di fuggire. L'uomo è stato raggiunto dalla vigilanza interna della Fiumara e arrestato per rapina impropria dai Carabinieri. La negoziante, visitata dai medici dell'ospedale Villa Scassi è stata dimessa con una prognosi di 6 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Denunciate, invece, due genovesi di 25 anni (una studentessa e un'impiegata) sorprese a rubare capi di abbigliamento all'interno del punto vendita Oviesse. La refurtiva, del valore di oltre 200 euro, è stata recuperata dai Carabinieri e restituita al negozio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la curva rallenta, ma i contagiati sono oltre 2.000 e i morti 254

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus, i numeri tornano a crescere in Liguria: 2.226 i positivi, 26 nuovi decessi

  • Coronavirus: lieve calo dei nuovi casi dopo tre giornate nere, i morti sono 231

  • Coronavirus, la foto della speranza: intubata per 7 giorni, 27enne migliora e si risveglia

  • Coronavirus: 1478 positivi in Liguria, 205 in più rispetto a sabato

Torna su
GenovaToday è in caricamento