menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si lancia nel vuoto per sfuggire alla polizia e trascina con sé un agente

L'episodio è avvenuto in via Donaver a San Fruttuoso. Il giovane, un 26enne di origini marocchine, è stato arrestato e processato per direttissima

Intorno alle 8.30 di giovedì 25 febbraio 2021 la polizia è intervenuta in via Donaver a San Fruttuoso in seguito alla segnalazione di una lite con percosse presso una comunità, che ospita persone senza fissa dimora. Dopo aver appurato che ad aver provocato la lite era stato un 26enne marocchino, che aveva preso a pugni un suo connazionale, gli agenti lo hanno allontanato dalla struttura con l'intento di accompagnarlo presso gli uffici della questura dove sarebbe stato segnalato per il reato di lesioni.

Mentre stava per salire sull'auto di servizio, il 26enne ha improvvisamente spintonato i due operatori, dandosi alla fuga lungo via Donaver. Arrivato presso una ringhiera che si affaccia su un giardino a un'altezza di più di tre metri, ha cominciato a scavalcarla per saltare di sotto, ma è stato prontamente raggiunto da uno dei due poliziotti, che l'ha afferrato per la giacca con l'intento di farlo desistere dal gesto azzardato.

Il marocchino, a quel punto, ha sbilanciato il suo inseguitore, tirandolo a sé e trascinandolo nella pericolosa caduta. Fortunatamente le ferite riportate da entrambi non sono state eccessivamente gravi: un trauma alla scapola e all'arto superiore per il poliziotto e un malleolo rotto per il fuggitivo.

Dimesso dal pronto soccorso dell'ospedale Galliera, il giovane è infine arrivato in questura dove è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e trattenuto in attesa del processo per direttissima fissato per la giornata odierna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento