menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Smascherata coppia di falsari: lui arrestato e lei denunciata

Un 33enne campano è stato arrestato dalla polizia dopo essere stato trovato in possesso di documenti falsi. Denunciata anche una donna di 27 anni

Ieri pomeriggio intorno alle 14 una volante della polizia, nel corso della quotidiana attività di pattugliamento per la prevenzione e repressione dei reati, ha proceduto in corso Buenos Aires all'identificazione di una coppia, lui campano di 33 anni, lei marocchina di 27, entrambi residenti a Genova e con precedenti di polizia.

Durante il controllo gli agenti hanno notato che l'uomo, particolarmente agitato, ha tentato di sviare l'attenzione da una borsa che portava a tracolla, da cui a un certo punto ha estratto una busta che ha nascosto in tasca.

Insospettiti i poliziotti hanno chiesto di visionare il contenuto della busta, al cui interno erano custoditi una carta d'identità e una patente di guida riportanti la fotografia del 33enne, ma con dati anagrafici completamente differenti da quelli forniti in fase di identificazione. Tali dati erano indicati anche in una tessera sanitaria.

La coppia è stata pertanto condotta in questura per gli ulteriori accertamenti. Gli operatori hanno innanzitutto verificato che la carta d'identità era stata rubata in bianco. Inoltre la perquisizione nell'abitazione ha consentito di rinvenire due pc portatili, la chiave di un'autovettura e una carta d'identità, con la foto della donna ma con dati anagrafici differenti e con l'indicazione della cittadinanza italiana.

La perquisizione è stata inoltre estesa a un terzo pc portatile, trovato in possesso dell'uomo, al cui interno erano presenti ricevute e preventivi relativi al noleggio di veicoli, all'acquisto di prodotti telefonici e a prenotazioni di camere in strutture recettive cittadine, tutti con il nominativo riportato sui documenti rinvenuti. In particolare è risultata prenotata una stanza in una struttura del centro storico, dove gli agenti hanno effettuato un'ulteriore perquisizione, senza tuttavia rinvenire nulla di rilevante.

Al termine degli accertamenti l'uomo è arrestato per il reato di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi e denunciato per i reati di ricettazione della carta d'identità rubata e di falsità materiale e uso di atto falso, avendo utilizzato i documenti falsi per l'affitto della camera d'albergo.

A sua volta la donna è stata denunciata per i reati di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi e ricettazione dei pc portatili, di carte di credito e di sim telefoniche rinvenute in occasione della perquisizione domiciliare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento