rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Cronaca Piazza Fulcieri Paulucci de' Calboli

Centrale del latte, la chiusura è definitiva

Incontro decisivo in Regione che ha sancito la chiusura definitiva della Centrale del latte di piazza de Calboli, a Fegino. Due anni di cassa integrazione per i 63 dipendenti dell'azienda

Genova - La Centrale del latte di Genova chiude. A nulla sono valsi gli innumerevoli scioperi dei 63 dipendenti che resteranno così senza lavoro. Per loro cassa integrazione per due anni, niente di più (piccolo miglioramento dalla prospettiva della mobilità).

Centrale del latte, lavoratori in piazza contro la chiusura

Questo l’esito dell’incontro che si è svolto in Regione. Un incontro che si è svolto in un’atmosfera molto tesa ma che di fatto ha ribadito senza spiragli la definitiva chiusura della Centrale di piazza de Calboli, a Fegino.

Detto questo la Regione Liguria si è già proiettata sul “dopo” centrale, fissando per martedì 9 ottobre la prima riunione del tavolo di coordinamento accettato dal gruppo Parmalat Lactalis con gli Enti locali per iniziare a discutere delle possibili alternative industriali sul sito di Fegino.

«Duole perdere una realtà produttiva storica per Genova come la Centrale del Latte, a questo punto l'impegno di tutti è quello di trovare nuove opportunità per garantire la prosecuzione del lavoro sul sito di Fegino». È questo il commento apparso sul sito della Regione degli assessori al lavoro e alle attività produttive di Regione Liguria e Comune di Genova, Enrico Vesco e Francesco Oddone al termine della riunione ministeriale con le organizzazioni sindacali sulle prospettive del gruppo Parmalat-Lactalis.

«A questo punto – hanno spiegato gli assessori Vesco e Oddone – l'obiettivo delle istituzioni è quello di trovare una soluzione per utilizzare l'area a fini produttivi, nell'ambito dell'ipotesi di valorizzazione del sito manifestata dal gruppo Parmalat».

L'azienda ha quindi accettato l'apertura di un tavolo di confronto con gli Enti locali, condiviso anche dal Ministero e coordinato dalla Regione Liguria, per vagliare tutte le possibili alternative industriali per ricollocare i lavoratori in esubero e garantire così la prosecuzione del loro lavoro.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrale del latte, la chiusura è definitiva

GenovaToday è in caricamento