Spedizione punitiva insieme ai fratelli contro il fidanzato della sua ex

Un 33enne, agli arresti domiciliari per resistenza a pubblico ufficiale, è finito in carcere a Marassi su decisione del tribunale di Genova dopo la denuncia rimediata insieme ai fratelli

Nei giorni scorsi in via Cambiaso a Rivarolo un genovese di 33 anni, agli arresti domiciliari per resistenza a pubblico ufficiale, insieme ai suoi fratelli si è reso protagonista del pestaggio dell'attuale compagno della sua ex fidanzata, aggredito davanti ad altri testimoni e al loro figlio minore.

Gli assalitori si erano allontanati prima dell'arrivo dei carabinieri, pertanto erano stati denunciati per evasione e lesioni personali aggravati in concorso. Ieri mattina, a seguito di questo episodio, il tribunale di Genova ha revocato la misura degli arresti domiciliari, emettendo nei suoi confronti un ordine di custodia cautelare in carcere, eseguito in mattinata da un equipaggio del Nucleo Radiomobile.

Il 33enne è stato trasferito nel carcere di Marassi.

Potrebbe interessarti

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Manhattan scopre la focaccia di Recco: «Una tentazione eccezionale»

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Superenalotto, in Liguria un'altra vincita

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Assalto al pulmino della gita per riprendersi il figlio

  • Manhattan scopre la focaccia di Recco: «Una tentazione eccezionale»

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

Torna su
GenovaToday è in caricamento