Cronaca

Doping finanziario e diritti tv, 15 milioni al Genoa per 'gonfiare' il bilancio

Secondo quanto scrive oggi il 'Corriere della Sera', i presidenti del Bari Gianluca Paparesta, del Genoa Enrico Preziosi e della Lazio Claudio Lotito, sarebbero indagati con l'ipotesi di ostacolo all'attività di vigilanza della Covisoc

Il procuratore aggiunto Giulia Perrotti e i pm Roberto Pellicano e Giovanni Polizzi della Procura di Milano stanno portando avanti un filone d'inchiesta sull'assegnazione dei diritti tv del calcio, avvenuta la scorsa primavera, col sospetto ci sia stato un accordo.

Venerdì scorso è stato arrestato Andrea Baroni, fiscalista e socio della Tax and Finance (T&F), società di consulenza fiscale di diritto inglese con sede operativa a Lugano. L'accusa è associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio di denaro frutto di evasione fiscale di clienti italiani.

Tra i clienti della T&F figura Infront, advisor della Lega Calcio nella vendita dei diritti televisivi per i campionati 2015/2018. Sempre venerdì la guardia di finanza avrebbe fatto visita alla sede milanese della Lega Calcio con un ordine di esibizione di documenti nel quale si ipotizza a carico di Infront, del numero uno della società, Marco Bolgarelli e di alcuni manager e due dirigenti di Rti (gruppo Mediaset) i reati di turbativa d'asta e turbata libertà degli incanti.

Le perquisizioni delle fiamme gialle venerdì hanno riguardato anche le sedi di alcune società di serie A e B. «Il Genoa è una delle squadre le cui sedi sono state perquisite venerdì scorso: ma siamo tranquillissimi, i soldi che servivano al nostro bilancio li ha messi l'azionista di riferimento, cioè io», ha spiegato Enrico Preziosi all'Ansa.

Ma il sospetto della procura è che Preziosi e il Genoa abbiano ricevuto 15 milioni in tre tranche per 'gonfiare' il bilancio e risultare in regola davanti agli occhi della Covisoc - la Commissione per la vigilanza e il controllo delle società di calcio - così da non avere problemi per l'iscrizione al campionato. Gli 'indebiti finanziamenti' sarebbero arrivati da Infront.

Secondo quanto scrive oggi il Corriere della Sera, i presidenti del Bari Gianluca Paparesta, del Genoa Enrico Preziosi e della Lazio Claudio Lotito, sarebbero indagati con l'ipotesi di ostacolo all'attività di vigilanza della Covisoc.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doping finanziario e diritti tv, 15 milioni al Genoa per 'gonfiare' il bilancio

GenovaToday è in caricamento