Amt, la rivoluzione elettrica parte da Nervi: da settembre in servizio nuovi bus

Sono 10 i mezzi a emissioni zero acquistati per la città dopo la sperimentazione: prime linee interessate, la 516 e la 517. Bus elettrico anche per il San Martino

Entreranno in servizio a settembre, inizialmente su tre linee, i nuovi bus elettrici su cui Amt e Tursi hanno deciso di investire dopo un periodo di sperimentazione finalizzato proprio a capire come avviare la cosiddetta “rivoluzione green” del trasporto pubblico.

Le linee scelte per il debutto dei primi bus elettrici sono la 516 e la 517, in servizio a Nervi, e la 518, in servizio all’interno dell’ospedale San Martino. I mezzi, 100% elettrici e a zero emissioni, sono lunghi circa 8 metri, dimensioni più compatte per percorrere anche strade più strette e collinari: la capienza è di 43 posti, l’autonomia con il “pieno” di 150 km. 

Una decina quelli che inizieranno a circolare per le strade genovesi a partire da settembre, e che verranno poi sistemati all’interno della rimessa Mangini, alla Foce, dedicata alla ricarica e alla manutenzione. Il piano di Amt è di testare in futuro anche mezzi più grandi, da 12 e da 18 metri, che possano trasportare più persone su linee più frequentate.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • «L'ho trovato, vedrai che non succederà più»: arrestato l'aggressore di Giuseppe Carbone

Torna su
GenovaToday è in caricamento