Mare inquinato a Boccadasse, scatta il divieto di balneazione

Esito sfavorevole per le analisi effettuate da Arpal, entro 72 ore verrà effettuato il campione “suppletivo” per verificare l’inquinamento di breve durata, o viceversa confermare la non conformità alla balneazione

Stop ai bagni in mare a Boccadasse dopo le ultime analisi di routine svolte da Arpal, impegnata come sempre nel monitoraggio relativo alle acque di balneazione della Liguria.

Esito sfavorevole per le analisi sul campione routinario prelevato nel proprio nelle acque del borgo di Boccadasse, entro 72 ore (condizioni meteomarine permettendo) verrà effettuato il campione “suppletivo” per verificare l’inquinamento di breve durata, o viceversa confermare la non conformità alla balneazione.

Alle ore 18 del 6 agosto 2020, su 380 punti in cui è stata suddivisa la costa ligure per l’estate 2020, 371 risultano conformi, 7 non conformi (oltre a Boccadasse, nell’elenco ci sono i punti San Martino e Corso Trento e Trieste a Sanremo, Levante Torrente Rexello, Ponente Torrente Rexello, Lungomare Pegli, tutti nel comune di Genova, e Levante Torrente Maremola, nel comune di Pietra Ligure ) mentre in due (“II Traversa Olivo”, comune di Portovenere e “Manarola lo Scalo”, comune di Riomaggiore) vige una chiusura preventiva disposta dal Sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

Torna su
GenovaToday è in caricamento