menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perito balistico casi Bilancia e Br nascondeva arsenale a San Martino

Luciano Cavenago, perito balistico scomparso nel 2009, teneva pistole e fucili nel doppiofondo di un armadio nel suo ufficio presso l'istituto di medicina legale. Da stabilire se le armi erano detenute legalmente

Luciano Cavenago, noto perito balistico, è scomparso nel 2009 all'età di 75 anni. Oggi, a distanza di quasi tre anni, i carabinieri della stazione di Genova San Fruttuoso hanno trovato cinquantacinque pistole e un fucile nell'ufficio dell'esperto all'interno dell'istituto di medicina legale dell'ospedale San Martino.

Le armi erano nascoste in un doppiofondo di un armadio blindato. Dopo aver sequestrato le armi, i militari della compagnia di San Martino sono al lavoro per capire se queste fossero lecitamente o illecitamente detenute da parte dell'esperto.


Il nome di Cavenago è legato ai più delicati casi di cronaca nera degli ultimi cinquant'anni, non solo a Genova. Il perito fece da consulente nel caso del serial killer Donato Bilancia e diede pareri in casi in cui erano state trovate armi delle Brigate Rosse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento