menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arenzano, esplode la polemica sul taglio degli alberi di villa Figoli

Seguendo il progetto di risistemazione del parco - pur approvato dalla Soprintendenza - verranno abbattute 207 piante su circa 1441. I cittadini protestano e raccolgono le firme

Preoccupazione dei cittadini ad Arenzano, dove sono iniziati i lavori di risistemazione del parco di Villa Figoli.

L'antica villa, prima di proprietà della Provincia di Alessandria, è stata comprata dal Comune di Arenzano nel 2012, e l'intenzione dell'amministrazione è di trasformare la villa in una scuola di alta formazione dopo i lavori necessari, dovuti ad anni e anni di abbandono e degrado sia per quanto riguarda l'immobile, sia per quanto riguarda il parco.

In questo contesto, il progetto di risistemazione del parco prevede il taglio di 207 piante (su un totale di circa 1441), e forte è stata la preoccupazione dei cittadini quando hanno visto i primi alberi cadere a terra per opera delle motoseghe.

L'amministrazione spiega che il progetto - approvato anche da altri enti tra cui la Soprintendenza - è agli atti del comune ed è consultabile da tutti, e che il taglio degli alberi è necessario perchè alcuni sono diventati pericolanti con l'incuria e minacciano di cadere (come già successo mesi fa), oppure, cresciuti spontaneamente, minacciano la crescita di altri.

Ma la spiegazione non sembra convincere alcuni cittadini che hanno avviato una petizione online per chiedere al comune di ripensarci e fermare il taglio degli alberi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento