Cronaca Centro / Via Brigata Liguria

Alluvione: musei, palazzi storici e teatri sommersi dal fango, ecco l'elenco dei danni

La recente alluvione ha causato enormi danni anche ai luoghi culturali della città. L'emergenza più grave riguarda il Museo di Storia Naturale. Questo l'elenco dei luoghi maggiormente danneggiati

La recente alluvione ha causato enormi danni anche ai luoghi culturali della città, danni stimati dalla Regione Liguria e dal Comune di Genova. Questo l'elenco dei luoghi maggiormente danneggiati, allegato alla lettera inviata al ministro Franceschini.

L'emergenza più grave riguarda il Museo di Storia Naturale. Tre metri di acqua nei fondi, 2.500 metri quadri alluvionati, finestre saltate, persi arredi e strumentazione scientifica tecnica. Per ripristinare la struttura servono 812 mila euro più 300 mila euro per le attrezzature scientifiche.

Danneggiati tre teatri cittadini: Il Teatro della Gioventù ha avuto danni per 300 mila euro, lo Stabile per 467 mila euro e il Politeama Genovese per 100 mila euro.

Il polo di Nervi. Nella Galleria di Arte Moderna è allagato il vano tecnico con danni alla centrale elettrica. È stato danneggiato e non risulta funzionante il sistema di allarme e il sistema di Ups. Alla Wolfsoniana danni alluvionali all'interno edificio per cospicue infiltrazioni dal tetto per un importo stimato dei danni di 125 mila euro.

Ai musei di Strada Nuova, allagata parte della zone dedicata alla tessilteca. Sono presenti infiltrazioni nei muri che confinano col terrapieno del giardino settentrionale e dai serramenti. A Palazzo Bianco i pluviali sono deformati e non riescono più a contenere l'acqua e il tetto di ardesia è dissestato. Tutto per un importo stimato dei danni 135 mila euro.

Al Museo del Risorgimento Mazziniano l'alluvione ha provocato danni all'interno dell'edificio, con particolare riferimento al primo piano del percorso espositivo, per cospicue infiltrazioni dai prospetti con danni ai canali di gronda e pluviali per un importo stimato dei danni 34 mila euro. Al Museo di Sant'Agostino, il primo piano del percorso espositivo è allagato a causa di infiltrazioni dal tetto e dal cortile del chiostro quadrato. Il sistema di allarme non funziona e le infiltrazioni d'acqua hanno danneggiato le centraline di rilevazione fumi e antintrusione, danni per 165 mila euro.

Spazio Loggia e centro documentazione fotografica: danni alluvionali all'interno dell'edificio per infiltrazioni dai serramenti per 31 mila euro di danni. Il Castello D'Albertis ha il lucernaio danneggiato, infiltrazioni da infissi del piano nobile e del primo piano, danneggiamento parquet in legno. I danni ammontano a 63 mila euro.

Villa Croce: allagamento a piano terra e infiltrazioni dagli abbaini con danneggiamenti agli stucchi dei soffitti per un importo stimato dei danni di 44 mila euro. Alla biblioteca Berio si sono verificate infiltrazioni dovute al distacco di abbaini e dalle finestre rasofalda. Danni per 35 mila euro.

Danni anche alla Casa di Cristoforo Colombo: allagamenti piano terra e primo con distacco di intonaco e rigonfiamenti parietali per danni stimati di 20 mila euro.

Al Museo Chiossone: allagamenti provenienti dall'intercapedine e lato sinistro ingresso con interessamento degli intonaci interni per un importo stimato dei danni 28 mila euro. Al Museo del Mare - Galata è stato danneggiato il cartongesso dei controsoffitti per un importo stimato dei danni 83 mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione: musei, palazzi storici e teatri sommersi dal fango, ecco l'elenco dei danni

GenovaToday è in caricamento