menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo: lunedì allerta rossa sul Levante, arancio su Genova

Peggiorano le condizioni meteo in Liguria, e la Protezione Civile prolunga l'avviso: i dettagli zona per zona, sorvegliati speciali il Levante, val d'Aveto, valle Scrivia e val Trebbia

Freddo e maltempo non allentano la morsa sulla Liguria, e la Protezione Civile regionale ha diffuso una nuova allerta meteo per piogge e temporali diramata da Arpal sulla base degli ultimi aggiornamenti.

Ricordiamo che, dalle 14 alle 23.59 di domenica 10 dicembre, l’avviso è arancione sul Levante ligure e sullo Spezzino, un avviso che a partire dalla mezzanotte viene innalzato a livello rosso, il massimo, sui bacini medi e grandi lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla, e in valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia. Conseguenza diretta dell'allerta rossa, la chiusura di tutte le scuole di ordine e grado nei Comuni interessati dall'avviso, e dunque nelle località da Portofino a Moneglia comprese.

A Genova, invece, come confermato dal sindaco Marco Bucci durante l'aggiornamento nella sede della Protezione Civile, le scuole resteranno regolarmente aperte.

Le modalità dell’allerta

- Zona A (lungo la costa fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa): su bacini medi e grandi allerta arancione dalle 9 alle 23.59 di lunedì 11 dicembre, sui bacini piccoli gialla dalle 9 alle 23.59 di lunedì 11 dicembre.

- Zona B (lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno): allerta arancione dalle 9 alle 23.59 di lunedì 11 dicembre

- Zona C (lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla): allerta arancione sui bacini medi e grandi dalle 14 di domenica 10 dicembre alle 23.59, poi allerta rossa fino alle 23.59 di lunedì 11 dicembre. Sui bacini piccoli, allerta gialla fino alle 23.59 didomenica 10 dicembre, poi arancione fino alle 23.59 di lunedì 11 dicembre

- Zona D (valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida): allerta gialla su tutti i bacini dalle 12 alle 23.59 di lunedì 11 dicembre

- Zona E (valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia): allerta arancione sui bacini medi e grandi dalle 00.00 alle 11.59 di lunedì 11 dicembre, poi allerta rossa fino alle 23.59. Allerta gialla sui bacini piccoli dalle 00.00 alle 11.59 di lunedì 11 dicembre, poi allerta arancione fino alle 23.59.

Scuole chiuse nei Comuni in allerta rossa

Così come previsto in caso di allerta rossa, nei Comuni interessati dall'avviso resteranno chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado, insieme con i parchi, i cimiteri, i musi e gli impianti sportivi. Anche l'amministrazione di Santa Margherita Ligure, pur rientrando nei bacini piccoli (e dunque in allerta arancione), ha deciso di tenere chiuse le scuole, così come stabilito dalla Regione, che in caso di avviso arancione rimanda ai sindaci la decisione di tenere o meno gli istituti aperti. Nel capoluogo ligure, invece, le scuole restano regolarmente aperte.

Le misure straordinarie adottate a Genova: riscaldamenti accesi più a lungo

Il sindaco Marco Bucci, in collegamento con la sede della Protezione Civile, ha reso noto che proprio in virtù dell’allerta arancione, in vigore su Genova dalle 9 alla mezzanotte di lunedì 11 dicembre, sono state adottate alcune misure straordinarie legate soprattutto all’atteso abbassamento di temperatura. In particolare, il primo cittadino ha spiegato che «sono attese gelate, soprattutto in Valpolcevera, e abbiamo dunque emesso un’ordinanza che prevede l’estensione oraria degli impianti di riscaldamento sino a un massimo di 18 ore, da oggi per i prossimi 4 giorni. I Servizi Sociali hanno inoltre predisposto 20 posti letto presso l’ex Poliambulatorio dell’ospedale San Martino, in via dei Toni, per tutti i senza fissa dimora».

Il sindaco, che nel pomeriggio ha partecipato a una riunione del Coc (Centro Operativo Comunale) ha inoltre confermato l’aumento delle persone a guardia dei rivi, e delle forze dell’ordine e dei volontari a protezione dei piani strada e dell’aree a pericolo inondazione. Restano chiusi il Museo civico di storia naturale Doria e la Loggia di piazza Banchi.

Per quanto riguarda la metropolitana, resteranno chiusi i due accessi della stazione di Brignole di via Canevari e gli ascensori all’interno della stazione metro zona Canevari. La stazione metro di Brignole sarà accessibile da piazza Raggi (Borgo Incrociati) e da piazza Verdi dai normali accessi.

Tutti i possessori di tagliandi Blu Area A, B, C, R, T, esclusivamente nei casi in cui tali zone siano state opzionate come prima scelta (es. AL - CF - CG ecc.), nonché i possessori di tagliandi  Blu Area FB e FC, hanno diritto a parcheggiare gratuitamente in tutte le zone Blu Area, a partire da 3 ore prima della decorrenza dell'allerta e fino alle ore 12 del giorno successivo della cessata allerta.

A seguito dell'avviso emesso dal Centro funzionale meteo-idrologico di Protezione civile della Regione Liguria che prevede mareggiate intense per la giornata di domani, entra in vigore l’ordinanza n. 9 del 18 gennaio 2017 che stabilisce la chiusura degli accessi pubblici al mare ed alle scogliere del territorio comunale per la giornata di lunedì’ 11 dicembre  fino a cessata esigenza.

Rinviata la partita Genoa - Atalanta

Come anticipato, il match che avrebbe dovuto disputarsi alle 19 al Ferraris tra Genova e Atalanta è stato rinviato. Sull’argomento è intervenuto l’assessore regionale alla Protezione Civile, Giacomo Giampedrone, che durante l’aggiornamento sulla situazione meteo in sede ha sottolineato che «anche a nome del presidente Toti, che ho appena sentito telefonicamente, voglio ringraziare le due società del Genoa e dell’Atalanta oltre ovviamente alla Lega Calcio per l’alta sensibilità dimostrata, soprattutto perché hanno deciso autonomamente di rinviare, di posticipare la partita di 24 ore rispetto a una situazione particolare come quella ligure per le allerte meteo. In allerta Arancione, infatti, l’incontro avrebbe potuto disputarsi come previsto inizialmente».

«È senz’altro un bel segnale che definirei storico di sempre maggiore sensibilità anche da parte del mondo dello sport in generale e del calcio in particolare - ha aggiunto l’assessore Giampedrone - Questa decisione supporta il nostro lavoro sull’educazione di Protezione civile, che stiamo provando a far crescere sul nostro territorio».

La situazione attuale

L'assessore regionale alla Protezione Civile, Giacomo Giampedrone, ha fatto nel pomeriggio il punto della situazione meteo nella sede dell'ente, spiegando che «il quadro più preoccupante è al momento quello che interessa il Levante, ma nelle prossime 12 ore tutta la Liguria sarà coinvolta per piogge diffuse e temporali. A oggi sono state confermate le previsioni che ci hanno spinto a emettere un avviso di allerta arancione: dalle 24 ci sono state cumulate massime di 38,2 mm nella zona dello spezzino, ma è piovuto parecchio anche nel Tigullio: 27.4 millilitri a Santa Margherita Ligure e 26 a Camogli, ma la situazione andrà peggiorando a partire dalla mezzanotte».

Giampedrone ha ricordato che, alla luce dell’allerta rossa, sono già scattare le misure di sicurezza dei singoli Comuni: «Il quadro dipinto dai nostri tecnici prevede per la giornata di lunedì risposte idrologiche importanti su bacini medi e grandi come quelli dell’Entella, del Magra e del Vara, criticità che potrebbero ripercuotersi sui territori. Si tratta certamente di un quadro critico, ma con il giusto preavviso e le giuste precauzioni, tra cui anche quella di rinviare il match Genoa-Atalanta, decisione autonoma delle due squadre, la situazione dovrebbe restare sotto controllo».

Particolare attenzione è stata consigliata per il fenomeno del “gelicidio”, dovuto all’abbassamento delle temperature e alla pioggia: «Il rischio sulle strade e le autostrade si innalza, è bene prestare particolare attenzione alla guida». 

Le previsioni

Domenica 10 dicembre: Graduale estensione ed intensificazione delle precipitazioni su tutta la regione. Su C i fenomeni risulteranno più persistenti e potranno assumere localmente carattere di rovescio forte con cumulate significative a fine giornata. Su DE possibili deboli spolverate nevose o neve mista a pioggia e rischio gelicidio. Venti in rinforzo tra forti e burrasca da Sud-Ovest su C e sui rilievi di E. Rapido aumento del moto ondoso con mareggiate in serata su C.

Lunedì 11 dicembre: Piogge diffuse su tutta la regione con cumulate elevate su tutte le aree. Le intensità risulteranno generalmente forti su ACE e localmente forti su B. Possibili rovesci o temporali forti. Fino alle prime ore del mattino rischio gelicidio su DE. Venti meridionali rafficati, fino a burrasca con raffiche di burrasca forte su BCE, tra forti e burrasca su A, forti su D. Ulteriore aumento del moto ondoso fino a molto agitato con onda lunga formata: probabili mareggiate intense su tutte le coste.

Martedì 12 dicembre: Nel corso della notte il sistema frontale transiterà velocemente determinando una graduale attenuazione dei fenomeni da Ponente verso Levante. Su C residue deboli precipitazioni nella prima parte della giornata. Fino al mattino ancora venti tra forti e burrasca da Sud-Ovest, in successiva attenuazione. Moto ondoso in lento calo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Coronavirus: 152 nuovi casi su 2.081 tamponi, altri due decessi

  • Economia

    Bandiere Blu 2021, la Liguria conferma il primo posto in Italia

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    TikTok sbarca in Liguria con la campagna #tiraccontolitalia

  • Costume e società

    Genova, quando i bambini andavano al mare con le "braghe redoggiae"

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento