menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In arrivo il museo del Jeans: un ciclo di eventi per valorizzare la celebre tela

Il 3 ottobre a Villa Croce l'esposizione di una serie di opere, seguirà un evento charity

Oggi è la tela più famosa del mondo della moda e prende forma in pantaloni, gonne, giacche e abiti, ma quello che viene comunemente chiamato “jeans” è in realtà nato a Genova nel lontano Cinquecento. E proprio Genova ha deciso di celebrarli con un progetto che prenderà il via il prossimo 3 ottobre al Museo di Villa Croce.

“GenovaJeans”, approvato con una delibera su proposta dell’assessore al Commercio Paola Bordilli, è finalizzato a valorizzare le origini genovesi del “jean”, parola che prende il nome dall’antica provenienza, declinata in francese, dei carichi di fustagno che arrivavano a Londra dalla Repubblica Marinara di Genova. “Jeane”, appunto. Un tessuto, il blu jean, che veniva già utilizzato nella Superba per gli abiti dei camalli del porto.

Dai primi di ottobre dunque a Villa Croce verranno anche esposte in anteprima 23 opere realizzate da artisti italiani coinvolti dall’associazione Arte jeans di Londra su tela jeans Candiani, che saranno donate alla città in vista del futuro Museo del Jeans.

«Stiamo lavorando a un progetto molto ambizioso per valorizzare la “genovesità” del Jeans, ossia le origini genovesi del materiale più pop e funky del mondo - ha spiegato Bordilli - Le iniziative andranno ad affermare sempre più, proprio tramite il jeans, le radici e l’identità di Genova, ma anche l’orgoglio del saper fare e la laboriosità del popolo genovese».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Dopo il maltempo arriva la mareggiata, avviso di Arpal

  • Coronavirus

    Covid, Toti: «Dati positivi, oggi saremmo in zona gialla»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento