Il coronavirus fa saltare anche il Mercatino di San Nicola: «Ci abbiamo provato sino all'ultimo»

Il tradizionale mercato natalizio, tornato alla sua sede originaria da un anno, quest'anno non potrà essere organizzato causa epidemia di coronavirus

L'annuncio è alla fine arrivato, dopo giorni di attesa in cui tutti i genovesi un po' ci speravano: il Mercatino di San Nicola quest'anno non si farà.

Il tradizionale mercatino natalizio era tornato lo scorso anno in piazza Piccapietra, sua sede originaria, e si preparava anche quest'anno a organizzare, oltre ai banchetti con oggetti della tradizione, anche tutto il ricco calendario di eventi collaterali a scopo benefico. Il coronavirus, però, ha spento anche le luci di San Nicola.

«Ci abbiamo poi sempre sperato, e non per noi ragazzi del mercato, ma per tutte quelle persone che nel corso degli anni abbiamo sempre aiutato - spiegano gli organizzatori - Non è stato facile, abbiamo provato in tutti i modi a trovare una alternativa, ma alla fine abbiamo capito che a questa situazione, a questo stato di cose, alternativa non esiste, se non pensare dapprima alla tutela della saute. Non vi sono state indubbiamente le condizioni per organizzare il Nostro Mercatino».

«È stato un anno strano, sarà un Natale diverso: ormai erano anni che eravamo pronti a organizzare e far muovere nel mese di dicembre, puntualmente, la nostra “macchina della solidarietà” - proseguono gli organizzatori del Mercatino di San Nicola - In questo 2020 dunque, ci prendiamo tempo per rispettare il momento, e vi promettiamo che torneremo appena possibile: con più voglia ancora di solidarietà, e di dare tanto a chi ha bisogno! Non perdete di vista ciò che in tanti anni il Mercatino di San Nicola ha insegnato a tutti noi, e speriamo anche alla maggior parte di voi: non lasciare soli le persone che hanno bisogno, non lasciare soli le persone che nn hanno nessuno, non ignorare chi ha bisogno di aiuto, che alle volte può essere solo anche un semplice sorriso, un abbraccio o una parola di conforto».

L'appuntamento, per adesso, è quindi per il 2021: un Natale diverso anche per le tradizioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

  • Bassetti: «Gli studi seri dimostrano che il plasma iperimmune è come non usare nulla»

Torna su
GenovaToday è in caricamento