menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rinvio pagamento Tari, il Comune: «Non lo possiamo fare, deve intervenire il Governo»

L'assessore Piciocchi: «L’intervento sulla parte variabile non è possibile per una questione tecnica- giuridica: il termine per le modifiche e l’approvazione delle tariffe è stato fissato al 31 ottobre e quindi se non interviene il governo modificandolo non si può fare nulla»

Nella seduta del consiglio comunale di martedì 17 novembre 2020 è stato affrontato il tema del rinvio del pagamento della Tari per le aziende genovesi che stanno attraversando un periodo di grande difficoltà a causa dell’emergenza covid. Maria Josè Bruccoleri  di Italia Viva ha chiesto chiarimenti alla giunta in merito ad alcune dichiarazioni fatte dal sindaco Marco Bucci. 

L'assessore Pietro Piciocchi ha risposto: «L’Amministrazione è assolutamente dalla parte del commercio e nel corso di quest’anno abbiamo cercato, in tutte le pieghe del bilancio comunale, risorse per dare ristoro a questi imprenditori. L’intervento sulla parte variabile della Tari non è possibile per una questione tecnica- giuridica: il termine dato ai Comuni per le modifiche e l’approvazione delle tariffe e di tutte le manovre sui tributi è stato fissato al 31 ottobre e quindi se non interviene il governo modificando tale termine non si può fare nulla. Come Amministrazione sono allo studio delle forme di ristoro, provenienti dal nostro bilancio comunale, da destinare a tutte le attività produttive e commerciali, penalizzate da questa emergenza sanitaria. Assicuro una informativa precisa a breve».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Liguria entra in zona arancione: cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento