menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pra', al via il servizio tamponi rapidi dei medici di base

Il Municipio VII Ponente ha messo a disposizione dei medici 3 spazi del territorio dove poter effettuare questa prestazione sanitaria: il primo sulla Fascia di rispetto a Pra’ gli altri a Voltri e Pegli

Parte oggi, mercoledì 2 dicembre 2020, a Ponente il servizio tamponi rapidi a cura dei medici di base. Dopo il via libera nazionale ai medici di famiglia per effettuare i test rapidi al di fuori dei propri ambulatori, il Municipio VII Ponente ha messo a disposizione dei medici 3 spazi del territorio dove poter effettuare questa prestazione sanitaria. Oggi questo servizio prende avvio presso la struttura realizzata sulla Fascia di rispetto a Pra’ nelle adiacenze del centro Remiero. Gli altri due spazi, a Voltri e Pegli, resteranno disponibili fino a fine emergenza, qualora i medici ritenessero di estendere o ampliare il servizio.

Il Ponente offre già il servizio di tamponi scolastici, presso la Casa della Salute Asl 3 realizzata negli spazi ex Coproma a Voltri, e il Municipio sta lavorando con la direzione del Distretto 8 Asl 3 per costituire il punto pediatrico a Multedo di Pegli.

Il Presidente del Municipio VII Ponente Claudio Chiarotti ha commentato: «Questo risultato si è reso possibile grazie alla sinergia tra le istituzioni e importanti realtà territoriali. Ringrazio dunque le associazioni Comitato di Multedo, Comitato valorizzazione del Ponente, G.S. Speranza e Fondazione Luzzati compagnia della Tosse per aver messo a disposizione i propri spazi; l’Azienda Bagni Marina Genovese per l’ausilio logistico, l’Associazione Nazionale Polizia di Stato che si impegnerà nel garantire supporto e presidio, Aster e Polizia locale per la fattiva collaborazione e gli municipali e comunali per le necessarie pratiche espletate. Infine grazie ancora ai medici di famiglia e pediatri, in particolare a quelli che aderiranno e renderanno possibile questa iniziativa e più in generale a tutti gli operatori sanitari e volontari che ci stanno permettendo di fronteggiare quotidianamente questa emergenza».

«Il percorso che ci ha portato ad oggi - conclude Chiarotti, dimostra, una volta di più, quanto sia importante per le istituzioni valorizzarsi l’un l’altra, ribadisce il ruolo che possono e devono avere i Municipi, le istituzioni più vicine al territorio, nel garantire buoni servizi alla comunità. Permettetemi allora di dire che questo ruolo va valorizzato, consolidato e potenziato, non per chi, come me, si trova a guidare un’istituzione municipale, ma perchè qui, sul territorio, si creano queste possibilità, qui si può declinare l’azione amministrativa e integrarla al tessuto sociale, sempre nell’assoluto interesse dei cittadini».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Liguria entra in zona arancione: cosa cambia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Paura a Ronco Scrivia, esplode bombola di gpl

  • Coronavirus

    Coronavirus: 235 nuovi casi su 5.050 tamponi, incidenza in calo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento