menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovani universitari creano "Amazon" in salsa genovese: piattaforma e-Commerce per sostenere le realtà locali

Dall'idea di due 23enni genovesi di Bolzaneto, Alessio Zucca ed Enrico Porcile, è nato il progetto Negozi Genovesi, piattaforma di e-Commerce dedicata alle attività locali che dal mese di luglio del 2020 ha già raccolto oltre 120 adesioni

Dall'idea di due giovanissimi genovesi di Bolzaneto è nato il progetto Negozi Genovesi, piattaforma di e-Commerce dedicata alle attività locali che dal mese di luglio del 2020 ha già raccolto oltre 120 adesioni da parte di negozi e attività commerciali che vanno da Arenzano a Nervi, con il cuore pulsante tra centro storico e centro di Genova. Il commercio ai tempi del covid è ovviamente cambiato e ha costretto molti commercianti a confrontarsi con il mondo del web, la piattaforma creata da Alessio Zucca ed Enrico Porcile (entrambi 23enni) mette a disposizione tutti gli strumenti per vendere la propria merce online (e ovviamente ai clienti di comprare) in quello che sembra davvero essere un piccolo "Amazon" che parla genovese, ennesima dimostrazione di come dalle emergenze possano nascere idee e progetti in grado di rispondere alle difficoltà.

«Il nostro portale è nato a luglio - spiega Alessio Zucca, uno dei due fondatori - , da un gruppo di ragazzi genovesi, la maggior parte dei quali universitari, coinvolti a vario titolo nel piccolo commercio. Avendo toccato con mano le grandi difficoltà del settore, anche a causa dell'emergenza covid, abbiamo deciso di mettere in gioco le nostre competenze tecniche e informatiche per fornire uno strumento che possa aiutare tutti i negozianti a vendere online, anche i tanti che prima dell'emergenza non si erano mai cimentati con questa tipologia di commercio. L'iscrizione alla piattaforma www.negozigenovesi.it è gratuita e aperta a qualsiasi categoria merceologica, mette a disposizione una vetrina virtuale dove inserire prodotti, contatti e le coordinate social».

«Il progetto è nato quasi per gioco - aggiunge Zucca - e oltre a me ed Enrico coinvolge altri quattro o cinque ragazzi che si mettono a disposizione nel tempo libero, terminato lo studio o il lavoro. Nel giro di pochi mesi abbiamo ricevuto oltre 120 adesioni e abbiamo attivato convenzioni con società di spedizionieri che permettano ai commercianti di spedire la merce ordinata sul portale direttamente a casa, in tutta Italia e anche all'estero. All'interno abbiamo davvero di tutto, dall'abbigliamento all'elettronica, passando per alimentari, prodotti tipici, giochi, prodotti per la casa, gioielli e molto altro. Per i clienti più tradizionalisti c'è anche la possibilità di utilizzare il portale per gli acquisti e poi ritirare la merce diretamente in negozio. In questi primi mesi abbiamo ricevuto molti ordini da Genova, ma anche da altre città del nostro Paese e fuori dai confini nazionali. Un genovese residente in Francia, per esempio, ha acquistato una maglia del Genoa dal nostro portale per riceverla comodamente a casa propria».

«Il progetto Negozi Genovesi - conclude Zucca - è nato proprio con l'idea di supportare le attività locali. L'iscrizione, come detto, è gratuita, esistono poi alcuni piani a cifre davvero modeste (dai 5 ai 7 euro al mese, ndr) per chi volesse sviluppare ulteriormente la propria attività online senza gli investimenti molto onerosi che sarebbero necessari per avviare un sito di e-Commerce in proprio, a noi consentono semplicemente di coprire i costi di gestione del portale. In futuro ci piacerebbe portare il nostro progetto in ambito regionale e poi magari anche nazionale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento