Sorpreso in giro con attrezzi da scasso, 63enne nei guai

L'uomo è stato denunciato dai carabinieri che l'avevano fermato per un controllo: non aveva un valido motivo per stare in giro oltre ad avere alcuni strumenti vietati con sé

Un 63enne è finito nei guai a Chiavari per essere stato trovato in giro dai carabinieri, senza un valido motivo, armato di un grimaldello e di un altro strumento da scasso, dei quali non sapeva dare alcuna giustificazione.

Una pattuglia della stazione locale, impegnata in un normale servizio per il controllo del territorio e per far rispettare le ordinanze sindacali in relazione all'emergenza coronavirus, ha fermato per un controllo il 63enne, residente proprio a Chiavari. L'uomo forniva alle forze dell'ordine una  motivazione che non rientrava tra quelle che consentono la libera circolazione delle persone ed è stato trovato in possesso, come detto, di strumenti per lo scasso che non sapeva giustificare ai militari.

Per il 63enne, oltre alla muta, è scatatta anche una denuncia a piede libero per "possesso ingiustificato di chiavi alterate”. Gli attrezzi sono stati quindi sequestrati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

Torna su
GenovaToday è in caricamento