Coop, nei centri commerciali ripartenza con misurazione della temperatura all'ingresso

Da lunedì mattina i clienti degli ipermercati prima di entrare devono essere sottoposti al test

Nei centri commerciali del circuito Coop Liguria in provincia di Genova sono ripartiti ufficialmente lunedì mattina con una novità: la misurazione della temperatura corporea agli ingressi per i clienti.

All'entrata dell'Aquilone in Valpolcevera, Mirto e Bisagno in Valbisagno, Europa in corso Europa, Le Lampare ad Arenzano, Leudi a Carasco è stato garantito il servizio per la sicurezza di personale e clienti, cui sono stati riservati percorsi dedicati per garantire code organizzate nei diversi negozi.

A lunedì mattina era aperto il 90%, e prima dell'apertura - come già nelle scorse settimane - sono state eseguite le diverse azioni di sanificazione e igienizzazione delle aree. Sono stati consegnati i guanti se le persone ne erano sprovviste, oppure è stato richiesto di igienizzare i loro. A tutti è stato raccomandato di tenere sempre la mascherina in modo corretto.

Gli stessi servizi sono stati garantiti anche nei Centri Commerciali del circuito Coop Liguria a Savona ( Gabbiano) e Albenga ( Serre). E Coop non è l'unica ad applicare questo protocollo per la clientela: anche nei punti vendita Decatholon è prevista all'ingresso la misurazione della temperatura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • La risposta ligure alle scarpe della Lidl? Ci pensa il comico Andrea Di Marco con il Movimento Estremista Ligure

Torna su
GenovaToday è in caricamento