menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sampdoria: Ferrero show e Mihajlovic rimane

Continua il Ferrero show con il nuovo presidente blucerchiato che convince Sinisa Mihajlovic a restare. «Datemi novanta giorni come a Renzi» e non manca la frecciata al Genoa

«Datemi novanta giorni, come a Renzi, e vi farò vedere chi sono». Continua il ciclone Ferrero in casa Samp, con il neo presidente blucerchiato che mette a segno il primo "colpo di mercato" convincendo Sinisa Mihajlovic a restare.

Dopo le presentazioni e i convenevoli, la cena in un ristorante romano. Infine due sorrisi e una stretta di mano che vale molto di più che mille parole. «Sarò ancora l'allenatore della Sampdoria e lo farò con grande soddisfazione. Ho incontrato il presidente Ferrero per la prima volta, mi ha fatto piacere conoscerlo e conoscere i suoi programmi. Non vedo l'ora di ricominciare a lavorare a Bogliasco» parole e musica di Sinisa Mihajlovic.

«Con il mister abbiamo subito trovato una grande intesa - ha aggiunto felice Massimo Ferrero al termine dell'appuntamento -. Abbiamo condiviso il grandioso progetto per fare una grande Samp. Ora lasciateci lavorare che vi sorprenderemo».

Non sono mancate le frecciate al Genoa:«Il Genoa? Io quella squadra là non la posso proprio nominare» e qualche proclamo "pesante": «Voglio vincere, ho voglia di vincere, di sorridere e di emozionare. Vorrei arrivare primo». Sul crac Livingston che lo ha visto patteggiare per bancarotta: «I tifosi devono stare tranquilli, io amo molto la verità e quella è una vicenda vecchia, vecchissima, in cui non ero il carnefice ma la vittima. Sono venuto qui per lavorare bene».

Sempre nella giornata di sabato è arrivato anche il saluto degli Ultras Tito Cucchiaroni: «Diamo il nostro benvenuto a Massimo Ferrero, presidente dell'Uc Sampdoria. Col tempo ci conosceremo meglio: noi siamo quelli che fanno i tifosi e che lasciano che la società faccia la società». «Però, siccome abitiamo una casa comune che si chiama Sampdoria - prosegue la nota -, ciascuno per la sua parte si deve impegnare a curarla e rispettarla. Noi, fin d'ora, ci siamo». Doveroso il saluto alla famiglia Garrone: "Per dodici anni, nei momenti belli e soprattutto in quelli brutti, sapere che la proprietà della Sampdoria era nelle vostre mani ci ha fatto sentire sicuri. Grazie».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    TikTok sbarca in Liguria con la campagna #tiraccontolitalia

  • Costume e società

    Genova, quando i bambini andavano al mare con le "braghe redoggiae"

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento