Luoghi del Cuore FAI, 3 meraviglie liguri (per ora) nella top 10

Si può votare online fino al 15 dicembre 2020

Il censimento è ancora aperto, dunque per ora non si può che parlare di classifica provvisoria: ma la nostra regione per il momento sta ottenendo buoni risultati nel contest de "I Luoghi del Cuore " FAI, il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare, tra bellezze naturalistiche, artistiche e architettoniche da vedere almeno una volta nella vita.

Il censimento è ancora aperto (si può votare qui per i luoghi della Liguria) e lo sarà fino al 15 dicembre 2020, e la classifica definitiva verrà pubblicata a febbraio 2021.

Ad oggi, nella top 10 dei luoghi più amati (e votati) in Italia, per ben tre volte si passa per la Liguria.

In particolare al momento il secondo posto è occupato dalla ferrovia delle "meraviglie " Cuneo-Ventimiglia-Nizza, pensata e realizzata quasi due secoli fa, che con il suo audace tracciato unisce l’Italia alla Francia, il Piemonte alla Liguria i monti al mare, la pianura alla costa. Oltre 100 chilometri di emozioni durante i quali scorrono dal finestrino la pianura piemontese, le coste della Liguria di ponente e della Costa Azzurra francese, i parchi naturali delle Alpi Marittime e del Mercantour. La “Ferrovia delle Meraviglie” è stata anche inserita nel 2016 dalla rivista tedesca Hörzu tra le dieci linee ferroviarie più belle del mondo.

Al settimo posto troviamo un'altra bellezza ligure, la chiesa di San Michele Arcangelo di Pegazzano. La facciata rosacea e l'antico campanile, più alto rispetto ai vecchi tetti di Pegazzano, compaiono all'improvviso tra le case del borgo vecchio, testimoniando quanto gli abitanti della zona avessero sempre desiderato avere vicino la casa del Signore. Alla base del campanile un arco in pietra, di linea gotica, ed una targa marmorea indicano a quando risalgono le prime testimonianze storiche dell'edificio sacro. Si racconta che la Chiesa di San Michele Arcangelo è stata edificata nel 1348 e dedicata il 20 febbraio 1349, e lascia supporre che non si tratti di una costruzione ex-novo ma del ripristino o dell'ampliamento di un edificio preesistente

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La top 10 si chiude con, al decimo posto, Villa Durazzo Pallavicini a Pegli, Genova. La Villa Durazzo-Pallavicini si trova nel quartiere residenziale del ponente di Genova. Il parco romantico annesso alla villa, con un estensione di 8 ettari e comprendente anche il Museo di Archeologia Ligure, è uno tra i maggiori giardini storici a livello europeo; è stato proclamato Parco più bello d'Italia nel 2017. Fu costruito per volere del marchese Ignazio Alessandro Pallavicini, il quale ne affidò la progettazione e la completa realizzazione a Michele Canzio, scenografo del Teatro Carlo Felice nonché maestro presso l'Accademia Ligustica di Belle Arti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuove regole in Liguria: alle superiori lezioni a casa a rotazione, "coprifuoco" in 4 zone di Genova

  • Covid, il coprifuoco per frenare il contagio: cosa succede nelle zone rosse. Ospedali in affanno

  • Dialetto curioso: "massacan", da dove deriva questa parola antichissima?

  • Non rispettano tempi di riposo, pioggia di multe per autisti di mezzi pesanti

  • Il postino di "C'è posta per te" arriva a Torriglia

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento