Il fantasma "maleducato" delle Mura dello Zerbino

Secondo le leggende, ogni 10 anni all'alba compare un fantasma che insulta i passanti

Sono tanti i fantasmi che - secondo le leggende popolari - animano il centro di Genova: uno di questi sarebbe particolarmente "maleducato", e infesterebbe la zona delle Mura dello Zerbino.

Stando ai racconti, si tratterebbe di un bizzarro spettro dall'aspetto logoro, sporco, brutto, che comparirebbe ogni 10 anni - specie all'alba, nelle fredde mattinate di foschia - per insultare i passanti.

Non è dato sapere il motivo di cotanta rabbia nei confronti del mondo, ma Michelangelo Dolcino, nel libro "I Misteri di Genova", indica un rimedio efficace, sempre, naturalmente, secondo le leggende popolari: se si passa sulle mura proprio all'alba bisognerebbe portarsi dietro un piccolo temperino da puntare contro il fantasma - qualora apparisse - gridando: «Sprofonda in Ade, nel nome di Dio!».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Due trattorie di Genova tra le migliori in Italia, secondo la classifica di "Repubblica Sapori"

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

  • Coronavirus, Viale: «Negativi i test sulle persone esaminate al San Martino»

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

Torna su
GenovaToday è in caricamento