I misteri del rosario di Gioacchino Assereto

Giovedì 3 marzo, alle ore 16.00 presso la Sala Fieschi del Museo Diocesano sarà presentato il restauro dei Misteri del rosario di Gioacchino Assereto, provenienti dalla chiesa di Sant'Ilario. Si tratta di 14 dipinti su tela applicati ad un supporto in tavola che decoravano in origine l'altare della Madonna del Rosario, all'interno della chiesa di Sant'Ilario. Prima del loro definitivo ritorno nella chiesa di Sant'Ilario, saranno esposte presso il Museo Diocesano tredici piccole tele di Gioacchino Assereto dedicate ai Misteri del Rosario.

Attribuite dalle recenti ricerche di Tiziana Zennaro alla fase giovanile dell'attività di Gioacchino Assereto, queste preziose raffigurazioni erano collocate nella cappella del Rosario della chiesa. Dallo spoglio dei documenti di archivio, si apprende che nell'aprile del 1625 furono commissionati alcuni lavori per l'altare del Rosario; allo stesso periodo si riferisce anche la registrazione del pagamento ad un pittore per la realizzazione della pala d'altare. L'opera doveva comprendere una scena centrale, in cui poteva essere raffigurata l'immagine della Vergine e del Bambino che porgono il rosario a santi o devoti inginocchiati ai piedi del trono, corredata dai Misteri del Rosario. In seguito, i Misteri furono ritagliati dal dipinto e applicati su singole tavole sagomate per essere adattati e inseriti all'interno delle cornici del nuovo altare settecentesco.

A questa prima manomissione potrebbe risalire la sostituzione della Crocifissione di Assereto con un'immagine realizzata da un modesto pittore; infine, durante un furto avvenuto negli anni Ottanta del XX secolo, andò perduto l'episodio rappresentante la Flagellazione. In seguito a questi avvenimenti, il ciclo neotestamentario non fu più esposto al pubblico per timore che altre piccole tele venissero sottratte. Si trovavano pertanto in una situazione molto compromessa dal punto di vista conservativo quando è stato avviato il loro recupero tramite un intervento effettuato dal Laboratorio di restauro della Regione Liguria con la direzione di Gianluca Zanelli (Polo Museale della Liguria).

Grazie alla collaborazione dell'Ufficio Beni Culturali dell'Arcidiocesi, e al fondamentale sostegno dell'amministratore parrocchiale, don Silvio Grilli, si è potuto procedere con la presentazione di questo restauro e la predisposizione di un progetto di reinserimento del ciclo all'interno della cappella, protetto da un adeguato sistema di sicurezza.

Le tele, restaurate, saranno esposte presso il Museo Diocesano di Genova fino al momento della loro ricollocazione in chiesa.

Presentazione a cura di: Paola Martini e Gianluca Zanelli

Interveranno per l'occasione:

Arch. Luca Rinaldi, Soprintendente Belle Arti e Paesaggio della Liguria

Dott. Luca Parodi, Settore Cultura e Spettacolo - Regione Liguria

Padre Mauro De Gioia, Direttore Ufficio Beni Culturali - Arcidiocesi di Genova

Don Silvio Grilli, Amministratore Parrocchiale di Sant'Ilario

Elena Bolognesi, Cristina Zaninetta, Maria Giovanna Merello, Ornella Viano, Laboratorio di Restauro - Regione Liguria

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Inaugurazioni, potrebbe interessarti

  • Inaugurazione dell'anello escursoinistico di Nozarego con le statue degli animali del bosco

    • Gratis
    • 27 maggio 2021

I più visti

  • Cinema aperti con il nuovo film di Woody Allen dal 6 maggio nelle migliori sale di Genova

    • dal 6 al 31 maggio 2021
    • Genova
  • StraWoman: la Festa della Mamma si celebra con una grande corsa collettiva

    • oggi e domani
    • dal 8 al 9 maggio 2021
  • L'Azalea della Ricerca in piazza a Genova per la Festa della Mamma: il ricavato all'Airc

    • solo domani
    • 9 maggio 2021
  • Chiavari in Fiore: la 18esima edizione della mostra-mercato torna a maggio

    • Gratis
    • dal 15 al 16 maggio 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    GenovaToday è in caricamento