menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiavari: un patto per rilanciare il centro, meno tasse ai giovani imprenditori

Siglato ieri in mattinata a Palazzo Bianco, sede del Comune, il Patto d'Area, importante progetto di sviluppo per l'area commerciale del centro storico della città

Siglato ieri in mattinata a Palazzo Bianco, sede del Comune di Chiavari, il Patto d’Area, importante progetto di sviluppo per l’area commerciale del centro storico della città. Quello chiavarese è il primo Patto d’Area della Liguria, dopo la riforma della legge sul commercio.

Il sindaco Roberto Levaggi, l’assessore al Commercio e allo Sviluppo Economico della Regione Liguria Renzo Guccinelli, il segretario generale della Camera di Commercio di Genova Maurizio Caviglia e Giampaolo Roggero, presidente di Ascom Chiavari e del Civ “CIVediamo in centro a Chiavari”, hanno firmato il dispositivo riguardante lo sviluppo per l’area commerciale della città.

L'accordo impegna il Comune a scontare del 20% le tasse di sua competenza ai proprietari dei fondi che verranno affittati per cinque anni a prezzi ribassati a giovani imprenditori tra i 18 e i 35 anni o a donne che vorranno aprire un'attività commerciale nel centro di Chiavari arricchendone però l'offerta e quindi puntando su una categoria merceologica mancante nel tessuto commerciale.

«Si tratta di un dispositivo di grande importanza per supportare e rilanciare il commercio in città», ha spiegato il sindaco Levaggi che ha ringraziato i partner per questo importante progetto destinato a sostenere nuove imprese di qualità.

Il Patto d’Area è un dispositivo che comporta una nuova regolamentazione per una nuova programmazione commerciale e urbanistica nel campo del commercio al dettaglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento