Ex Rinascente, da ottobre arriva Axpo: inaugurazione con un omaggio a Genova

Il colosso svizzero dell'energia occupa parte dei locali rimasti vuoti da novembre 2018, inaugurando il 2 ottobre e dedicando una mostra alla città

Gli spazi che sino al novembre del 2018 sono stati occupati dalla Rinascente riprendono ufficialmente vita, e lo fanno con un omaggio a Genova. 

Axpo, colosso svizzero dell’energia, si prepara a trasferirsi formalmente nei grandi locali di via XII Ottobre, e ha deciso di festeggiare con una mostra fotografica dedicata alla Superba firmata da Stefano Guindani.

Guindani ha trascorso diversi mesi a scattare in giro per la città, cercando di catturarne l’essenza, e dopo la pausa obbligata legata al lockdown da coronavirus lo scorso 15 settembre la mostra è stata inaugurata con l’esposizione degli scatti in via XX Settembre, a pochi passi dalla nuova sede di Axpo Italia, e in via XII Ottobre 1, proprio negli ex spazi della Rinascente.

La scelta è stata quella di esporre una mostra “en plein air”, nel rispetto delle norme anti-coronavirus, accessibile e visibile a tutti. I 10 totem fotografici installati negli spazi di via XX Settembre restano in mostra sino al 15 ottobre, insieme con installazioni accanto all’ingresso della nuova sede Axpo e vetrine modificate in tema.

I nuovi uffici di Axpo inaugureranno il 2 ottobre, di fatto quasi due anni dopo la chiusura della Rinascente, arrivata come un fulmine a ciel sereno e costata il posto di lavoro a centinaia di persone. Un duro colpo all’economia cittadina, che l’arrivo di Axpo proverà a mitigare portando nuova luce in locali chiusi da anni e, possibilmente, nuova linfa alle attività commerciali della “city” genovese.

L’energy company fin dalla sua fondazione nel 2000 ha scelto Genova come suo quartier generale: la prima sede in piazza Dante, poi alla Fiumara, da lì a Sestri Ponente. Infine, il ritorno alle origini, in centro, a venti anni dalla nascita dell’azienda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il 2020 segna i 20 anni di Axpo Italia. Venti anni durante i quali l’azienda ha attraversato un percorso di crescita impegnativo ma premiante, che ci ha permesso di diventare uno dei player più importanti del mercato - ha detto Salvatore Pinto, presidente di Axpo Italia - Oggi siamo il terzo operatore italiano nel mercato libero dell’energia, un traguardo che ci sembrava giusto e necessario festeggiare con un progetto speciale dedicato alla città che in tutti questi anni ci ha ospitato, accompagnando la nostra crescita e accogliendoci come parte di una grande famiglia capace di contribuire in maniera significativa allo sviluppo del paese».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Covid, nuove regole in Liguria: alle superiori lezioni a casa a rotazione, "coprifuoco" in 4 zone di Genova

  • Covid, il coprifuoco per frenare il contagio: cosa succede nelle zone rosse. Ospedali in affanno

  • Dialetto curioso: "massacan", da dove deriva questa parola antichissima?

  • Non rispettano tempi di riposo, pioggia di multe per autisti di mezzi pesanti

  • Il postino di "C'è posta per te" arriva a Torriglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento