rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Economia

Banca Carige chiude il 2021 con 93 milioni di perdite

L'ultimo bilancio di Banca Carige prima del passaggio di proprietà a Bper evidenzia un passivo in netto miglioramento rispetto ai dati del 2020, che avevano fatto segnare un disavanzo di 251,6 milioni di euro

Il 14 febbraio 2022 il Fondo interbancario di tutela dei depositi (Fitd), che detiene l'80% del capitale dell'istituto di credito ligure, ha accettato la proposta di acquisizione presentata dalla banca emiliana Bper.

Gli attuali azionisti dovranno versare 530 milioni di euro per ricapitalizzare Carige prima di poterla cedere alla banca emiliana, che acquisterà le azioni in mano al fondo interbancario al prezzo simbolico di un euro.  

Intanto è stato approvato il bilancio 2021 della banca genovese che ha registrato un passivo pari a 92,7 milioni di euro, che mostra il progressivo miglioramento della situazione finanziaria dell'istituto. Lo scorso esercizio, chiuso al 31 dicembre 2020, aveva fatto registrate un passivo di oltre 250 milioni di euro.

Il consiglio di amministrazione ha approvato il bilancio e ha commentato con una nota i risultati operativi dell'ultima gestione:

"Confermata la significativa espansione dei volumi e la progressiva accelerazione del recupero della redditività. In particolare, a conclusione degli approfondimenti condotti in merito alla valutazione delle probabilità di recupero nel tempo delle DTA, al 31 dicembre 2021, a livello consolidato, il complesso delle DTA iscritte a bilancio ammonta a 784 milioni mentre le DTA fuori bilancio si attestano a 515 milioni. I coefficienti patrimoniali phased-in al 31 dicembre 2021 definitivi si sono mantenuti sostanzialmente invariati rispetto ai preliminari: CET1 ratio al 10,8%2 e Total Capital Ratio al 13,1%2, con un livello di RWA pari a 9,2 miliardi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banca Carige chiude il 2021 con 93 milioni di perdite

GenovaToday è in caricamento