menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carige: il gruppo perde i pezzi, allarme della Cisl

La Cisl Genova e Liguria esprime forte preoccupazione per la situazione in cui versa il Gruppo Carige, che ha portato alle dimissioni di 8 consiglieri di amministrazione e del socio francese BPCE

La Cisl Genova e Liguria esprime forte preoccupazione per la situazione in cui versa il Gruppo Carige, che ha portato alle dimissioni di 8 consiglieri di amministrazione e del socio francese BPCE. Secondo il sindacato, il momento di difficoltà che attraversa il Gruppo non deve tradursi in un impoverimento per il territorio e ricadere sulle spalle dei lavoratori.

La Cisl denuncia la scarsa attenzione delle istituzioni rispetto a posizione e prospettive dei circa 6 mila dipendenti del Gruppo: il personale è un punto di forza per competenza e professionalità, con livelli di produttività tra i più alti del settore.

«Consideriamo un grave errore - spiegano dalla segreteria regionale - aver ceduto la Società di gestione del Risparmio, negativa la cessione delle assicurazioni e la messa in discussione di oltre 300 posti di lavoro, specie dopo i recenti investimenti sulla produttività delle compagnie».

«Quanto sta accadendo - prosegue la nota della Cisl - è incomprensibile e rischia di mettere a repentaglio un gruppo di aziende i cui fondamentali risultano oggi eccellenti».

«Il radicamento sul nostro territorio del Gruppo Carige da sempre garantisce ricchezza, lavoro, sviluppo con positive ricadute sull’economia: per la Cisl Genova e Liguria questi sono valori da preservare e da difendere».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento