menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genova-Mosca, da aprile il volo diretto: «Il Colombo uno scalo strategico»

Si rafforzano i rapporti con la Federazione Russa dopo che l'Enac ha eletto lo scalo genovese uno dei 9 italiani in grado di collegarsi a tutti quelli russi

L’aeroporto Cristoforo Colombo di Genova è uno degli scali strategici per quanto riguarda i collegamenti con la Federazione Russa: questo quanto emerso in un incontro tecnico che si è tenuto a Roma lo scorso 17 febbraio e cui hanno partecipato i rappresentanti i Enac e del Ministero della Federazione Russa, che ha confermato come l’aeroporto genovese sia uno dei 9 italiani collegabili con tutti quelli russi insieme con Roma, Milano, Venezia, Rimini, Napoli, Bergamo, Bologna e Verona.

Un riconoscimento che rafforza ulteriormente i rapporti con la Federazione Russa, e che il Colombo ha ottenuto grazie al volo diretto Genova - Mosca che lo scorso anno ha totalizzato oltre 10.700 passeggeri - nella stragrande maggioranza turisti russi in visita in Liguria - e che quest’anno tornerà in servizio a partire dal prossimo 30 aprile partendo con una frequenza settimanale (il sabato) e arrivando sino a tre giorni a settimana (anche il lunedì e il martedì), con un volo operato dalla compagnia russa S7 Airlines. Un collegamento che consente anche di raggiungere le principali città della Federazione Russa utilizzando lo stesso volo, i cui biglietti sono acquistabili sia sul sito di S7 Airlines sia su quello di Meridiana.

Si fa dunque sempre più stretto il rapporto tra Russia e Liguria, dopo che nei giorni scorsi il governatore della Liguria, Giovanni Toti, insieme con l’assessore allo Sviluppo Economico, Edoardo Rixi, è volato a Mosca per una missione finalizzata ad approfondire i contatti politici e commerciali:  “Siamo molto soddisfatti per l'accoglienza ricevuta e per il grande interesse dimostrato per la Liguria da parte dei due governatori incontrati - ha fatto sapere Toti su Facebook, dove ha documentato l’intero viaggio con commenti e foto - Abbiamo messo i presupposti per nuovi e proficui contatti politici e commerciali. Lavoreremo a un grande Forum in Liguria tra le regioni italiane che vorranno aderire e le regioni russe, un evento che possa rimettere in discussione quelle sanzioni che tanti danni fanno alle nostre imprese”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento