Doveva essere in carcere per omicidio colposo, ma chiedeva l'elemosina al Terminal Traghetti

I carabinieri hanno arrestato un 42enne colpito da un mandato di arresto europeo

Era stato colpito da un mandato di arresto europeo per omicidio colposo, ma si trovava a chiedere l'elemosina a Genova nei pressi del Terminal Traghetti. Il Nucleo Investigativo dei carabinieri di Genova l'ha rintracciato, arrestato e portato nel carcere di Marassi. 

Si tratta di un uomo di 42 anni originario della Romania, mendicante e senza fissa dimora a Genova, che era stato condannato ad espiare nel suo Paese d’origine una pena di quattro anni e due mesi di reclusione per omicidio colposo a seguito di incidente stradale da lui stesso cagionato, oltre che per reiterate violazioni alla guida senza patente.

L'uomo era quindi stato colpito da un mandato di arresto europeo emesso a fini estradizionali dalla Romania ma risultava latitante prima di essere rintracciato e arrestato dai militari dell'Arma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • Morta in un incidente, raccolta fondi per la famiglia di Alessandra Parente: donati gli organi

Torna su
GenovaToday è in caricamento