menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pranzo di Natale solidale, in 400 all'Annunziata

In tanti hanno partecipato all'appuntamento organizzato dalla Comunità di Sant'Egidio per stare vicino ai meno fortunati

Sono stati 25 i pranzi solidali organizzata in città dalla comunità di Sant'Egidio, 400 le persone che si sono riversate nella sola basilica dell'Annunziata, dove è stato organizzato il tradizionale pranzo alla presenza del cardinale Angelo Bagnasco.

Proprio all'Annunziata, intorno alle 12.30, è arrivato anche il sindaco Marco Bucci per un saluto: «Ringrazio la Comunità di Sant'Egidio e i tanti volontari - ha detto il sindaco - sono il segno che la nostra città vuole essere sempre più solidale e accogliente». 

Anche il cardinale Bagnasco ha ringraziato i volontari per «la vicinanza che vedo in questa basilica e che si svolge in tanti altri luoghi di Genova. Oggi, che è Natale, la vedo in modo particolare ma so che continua lungo tutto l'anno».

«In un mondo difficile come il nostro - ha detto Andrea Chiappori, responsabile della Comunità in Liguria - i pranzi di Natale di Sant'Egidio sono segno di contraddizione, speranza e al tempo stesso possibilità per tutti quelli che non vogliono rassegnarsi a un mondo pieno di solitudine e tristezza. Mettere i più deboli e fragili al centro è un bene per tutti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento