menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ottanta chili di marijuana, nascosti nel doppio fondo del furgone

I militari della Guardia di finanza hanno arrestato in porto un italiano, trovato in possesso di un ingente quantitativo di droga, nascosta a bordo di un furgone. L'indagine ha avuto inizio dal fermo di una donna, avvenuto in Francia

I militari della Guardia di Finanza in servizio al porto di Genova hanno sequestrato circa 80 chili di marijuana, nascosti in una intercapedine della carrozzeria di un veicolo condotto da un italiano, che è stato arrestato per traffico di sostanze stupefacenti.

Il controllo del mezzo è avvenuto nell'ambito di un'attività di collaborazione con il Centro di Cooperazione di polizia e Dogana di Ponte San Luigi–Ventimiglia, che ha trasmesso uno spunto investigativo proveniente dalla polizia francese. La Gendarmerie aveva infatti rinvenuto, a bordo di un'autovettura italiana condotta da una donna, un 'pizzino' recante una data di partenza da Barcellona per Civitavecchia e i dati identificativi di un furgone, che accertamenti successivi, eseguiti dai militari della Guardia di Finanza di Genova, hanno individuato a bordo della motonave Fantastic diretta invece al terminal passeggeri del porto ligure e proveniente dalla città catalana.

Determinante è risultato cogliere, nell'atteggiamento del corriere, impercettibili stati di tensione e altresì decisiva è stata l'individuazione di alcune lievi tracce di manomissione sulla struttura del veicolo, che hanno indotto i militari a procedere a più approfondite ispezioni, anche avvalendosi dell'unità cinofila antidroga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento