menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due giovani soccorsi dalla polfer nella vigilia di Natale

Gli agenti hanno ascoltato i due giovani in evidente stato di confusione e li hanno affidati alle cure sanitarie

Due soccorsi persona nella notte di Natale per la polizia ferroviaria. Pochi minuti dopo la mezzanotte, la pattuglia del Reparto Operativo di Genova Principe ha notato all’interno della stazione, un giovane in lacrime e in stato di agitazione.

Il ventenne, che ha detto agli agenti di volersi uccidere, è stato accompagnato negli Uffici della Polfer e qui, confortato e rassicurato, ha raccontato di
aver sbagliato treno e di essersi preoccupato anche perché era privo del cellulare e non sapeva
come chiedere aiuto. 

Forse proprio il senso di smarrimento lo aveva portato all’idea di togliersi la vita.

Il ragazzo, con evidenti problemi di fragilità, si ricordava il numero telefonico della madre che è stata avvertita ed è arrivata in ospedale dove il figlio era stato trasportato per le cure necessarie.

Nella notte della vigilia un altro giovane italiano, diciotto anni appena compiuti, è stato visto aggirarsi sempre nella stazione di Principe in stato di agitazione e confusione. Alla pattuglia Polfer che lo ha avvicinato ha detto di voler morire e ha continuato a ripeterlo ossessivamente senza specificare alcuna motivazione.

Gli agenti lo hanno tranquillizzato e hanno avvertito personale medico per l’assistenza che il caso richiedeva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento