menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uomo morto a Cornigliano: un malore e poi l'urto violento contro la cabina

Tolto ogni mistero sulla morte di Ivano Tarallo, l'uomo di 60 anni che ieri ha perso la vita davanti al bar Mam a Cornigliano. Smentita la possibilità dell'omicidio, si è trattato di un malore

Genova - Nessun mistero nella morte di Ivano Tarallo, il sessantenne che ieri, lunedì 23 luglio, ha perso la vita a Cornigliano.

Smentita la possibilità di un omicidio, l'uomo è morto a causa di un malore che lo ha colpito e per via del violentissimo urto contro la cabina telefonica di fronte al bar Mam, all'incrocio tra via Cornigliano e via Bertolotti.

Prima del malore la vittima era entrata nel bar per chiedere una sigaretta, richiesta che era solito fare tutte le mattine, poi è uscito ed è crollato sulla cabina telefonica. Immediati, ma inutili i soccorsi, l'uomo era già morto.

Chi lo conosceva lo ricorda come un bravo uomo, ma con qualche problema: tutti i giorni andava in giro a Cornigliano a chiedere "una sigaretta" e a chi si rifiutava spesso controbatteva, "allora mi accontento anche solo di cinquecento euro".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Invasione di pappagallini, il Comune lancia censimento

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Incendio a Ne, i vigili del fuoco salvano due persone

  • Cronaca

    Cimiteri, stanziati fondi per interventi urgenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento