rotate-mobile
Cronaca

Processo Morandi, Delrio: "Verifiche non di mia competenza"

Ascoltato in aula anche Graziano Delrio, ministro per le Infrastrutture e i Trasporti dal 2015 al giugno del 2018, poche settimane prima del crollo del ponte

La sicurezza al primo posto, ma le verifiche non erano di competenza di Graziano Delrio, ministro per le Infrastrutture e i Trasporti dal 2015 al giugno del 2018.

L'ex ministro è stato a Genova oggi per il processo Morandi e ha affermato che la sicurezza e la manutenzione di autostrade, ferrovie e dighe era un obiettivo primario del ministero. Ma gli obiettivi strategici, che spettano alla parte politica, si traducono poi in obiettivi operativi che vengono affidati alla struttura tecnica, e su quella il ministro sostiene di non aver avuto competenze. 

Insomma, Delrio ha sostenuto in aula di non conoscere nel dettaglio le modalità di svolgimento del monitoraggio delle infrastrutture da parte delle concessionarie (che si interfacciavano con la struttura tecnica).

E il dovere di vigilanza del ministero sulle concessionarie? Delrio ha spiegato che le risorse disponibili per una vigilanza capillare non erano sufficienti, ma che era convinto che venissero eseguite verifiche a campione. Solo un pensiero perché la verifica, ha ribadito, non rientrava nella sua competenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Morandi, Delrio: "Verifiche non di mia competenza"

GenovaToday è in caricamento