menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tempesta di Natale: paura a Chiavari, esondato l'Entella

Notte di paura nel levante genovese per via della Christmas Storm che non ha dato tregua e ha fatto straripare il fiume Entella in tre diversi punti a Chiavari. A Riva Trigoso rinviato il cimento invernale. L'allerta torna in ogni caso di tipo 1

Un Natale sotto la pioggia doveva essere, e Natale sotto la pioggia è stato. Cessata l'allerta 2, che torna a essere di tipo 1 fino alle 18 di Santo Stefano, ma si contano i danni di una nottata di maltempo e paura a Genova e soprattutto nel levante.

La "Christmas storm" ha portato il vento in Liguria fino a 100 km/h. Durante la notte sono caduti circa 300 mm d'acqua nel genovese (guarda foto Torrente Polcevera) e 158 nel savonese dove il fiume Centa è a rischio esondazione. Per questo motivo è stato chiuso il ponte.

Ma i problemi più grandi si sono registrati a Chiavari, dove è esondato l'Entella in tre diversi punti (nella foto). Tanta paura tra gli abitanti, ma fortunatamente l'esondazione non ha arrecato danni alle persone.

Rinviato al 5 gennaio il cimento invernale di Riva Trigoso, la tradizionale nuotata del giorno di Santo Stefano che annualmente richiama decine e decine di nuotatori. La forte mareggiata che sta interessando il Tigullio e che ha trasferito in mare grossi tronchi e rami ha sconsigliato gli organizzatori a mantenere la tradizione per motivi di sicurezza.

Intorno alle 14 è ripreso il traffico dei traghetti per la Sardegna ed è regolarmente operativo l'aeroporto Cristoforo Colombo, dove ieri due voli erano stati dirottati e uno cancellato per il forte vento. Le condizioni climatiche sono tali da far riprendere regolarmente tutti i traffici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento