rotate-mobile
Cronaca

"No al panino da casa": la protesta dei lavoratori delle mense scolastiche

Incontro tra i delegati della refezione scolastica per discutere le strategie in vista del confronto tra Comune di Genova e sindacati fissato per venerdì 10 novembre

I lavoratori dei servizi di refezione scolastica si schierano contro il "panino da casa" e le maxi gare di appalto e si incontreranno oggi, mercoledì 8 novembre 2017, in attesa del confronto ufficiale tra Comune e organizzazioni sindacali, previsto per venerdì 10. Appuntamento alle ore 16.00 presso la Fisascat in Piazza Campetto 1/9,  con un attivo dei delegati Fisascat e Uiltucs.

No al "panino da casa"

Secondo i sindacati le decisioni della giunta regionale e del comune di Genova rischiano di aprire la porta al “pasto da casa”. Questo, oltre che gravi rischi occupazionali, potrebbe creare un rischio sanitario all’interno delle scuole.Altre tematiche sotto la lente di ingrandimento sono le dichiaraioni alla stampa del Comune di Genova sulla volontà di internalizzare il servizio mensa e l’ipotesi di prorogare tutti gli appalti del servizio di refezione scolastica del Comune di Genova per procedere ad un unico maxi bando d’appalto. Inoltre, secondo i sindacati, sembra che ci sia la volontà di escludere gli autisti esternalizzati da ogni cambio d’appalto per il servizio trasporto pasti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No al panino da casa": la protesta dei lavoratori delle mense scolastiche

GenovaToday è in caricamento