Cronaca

Gaslini, un'equipe e un network mondiale contro le malformazioni della trachea

Dal 6 all'8 aprile all'Acquario di Genova gli specialisti dell'ospedale pediatrico cittadino e del Bambin Gesù di Roma daranno il via a una grande rete in cui riunire i colleghi provenienti da ogni parte del mondo

Photo credit: Istituto Giannina Gaslini

L'Istituto Gaslini in prima linea per aiutare i bambini affetti da malformazioni alla trachea e rivoluzonare il modo in cui sino a oggi queste patologie sono state affrontate e trattate: l’ospedale pediatrico cittadino, eccellenza a livello mondiale, ha stretto una collaborazione con il Bambin Gesù di Roma per creare una nuova rete mondiale degli “Airway Team”, le equipe di esperti di patologie delle vie aeree provenienti da tutto il mondo.

Il progetto viene presentato dal 6 all’8 aprile all’Acquario di Genova, durante un convegno cui prendono parte i maggiori centri al mondo che si occupano di ricostruzione della trachea e alcuni esperti di trapianto di trachea nel bambino: 200 circa i professionisti di 60 centri provenienti da ogni continente, che si legheranno in un network mondiale che permetterà di fare ricerca insieme, di standardizzare e migliorare costantemente e in tempo reale i trattamenti e di indirizzare velocemente i pazienti verso i centri che possano risolvere il loro problema. 

Grandi progressi sono stati inoltre fatti anche in ambito terapeutico: sino a pochi anni fa i bambini in cura al Gaslini affetti da malformazioni laringo-tracheali venivano portati in strutture più attrezzate, a prescindere dalle loro condizioni. Oggi, invece, grazie all’sistutizione e alla formazione del Team Multidisciplinare delle Vie Aeree all’interno del Dipartimento di Alta intensità di cura e Percorso Nascita diretto dal dottor Pietro Tuo, l’ospedale è in grado di trattare queste patologie, con un costante incremento dei ricoveri di pazienti critici.

Attraverso il Team “Trasporto Paziente Pediatrico Critico/ECMO”, il Gaslini è inoltre in grado di trasportare pazienti tracheali critici da tutta Italia e anche dall’estero e portarli a Genova per interventi anche molto complessi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gaslini, un'equipe e un network mondiale contro le malformazioni della trachea

GenovaToday è in caricamento