menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Distributori di carburante irregolari, sigilli a 41 erogatori e multe per novemila euro�

I Finanzieri hanno rilevato che alcuni gestori di distributori stradali di carburante hanno omesso di effettuare la verifica periodica degli erogatori. Sei impianti sono risultati irregolari

Nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza di Genova, nell'ambito delle attività svolte a tutela dei consumatori e della fede pubblica, ha svolto 10 controlli nel territorio della provincia nei confronti di altrettanti distributori stradali di carburante per verificare il corretto funzionamento degli erogatori e l'avvenuta effettuazione delle previste verifiche periodiche di taratura degli stessi.

I Finanzieri hanno rilevato che alcuni gestori di distributori stradali di carburante non hanno effettuato la verifica periodica degli erogatori (le cosiddette "pistole"), che ha lo scopo di garantire il mantenimento nel tempo dell'affidabilità delle quantità di carburante erogato.

Sei impianti sono risultati irregolari o inadempienti alle verifiche metrologiche. Pertanto, sono stati sottoposti a sequestro amministrativo ben 41 erogatori e sono state elevate sanzioni amministrative per circa novemila euro. In un solo caso la mancata taratura delle colonnine provocava l'erogazione di carburante in misura superiore a quello indicato dai display.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Vaccini covid, Astrazeneca per le persone tra 60 e 79 anni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Begato, è iniziata la demolizione della diga

  • Coronavirus

    Chiavari, aperto il nuovo hub da 1.600 vaccini al giorno

  • Coronavirus

    Coronavirus, 202 nuovi casi e altri sette decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento