menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Flash mob a Cornigliano: la questura vieta il lancio dei palloncini

Venerdì 7 dicembre i negozianti di Cornigliano si erano uniti per un simpatico flash mob. Tanti palloncini rossi sarebbero stati lanciati nel cielo per augurare buone feste ai corniglianesi, ma la questura ha proibito tutto per motivi di sicurezza

Genova - Un lancio di palloncini vietato dalla questura per motivi di sicurezza. Sembra quasi uno scherzo, ma è tutto vero.

Venerdì 7 dicembre i commercianti di Cornigliano avevano in programma un flash mob per omaggiare tutti i corniglianesi con dei particolarissimi auguri. Alle ore 16.45 tutti palloncini esposti al di fuori dei negozi di via Cornigliano sarebbero stati lanciati in cielo. Su di loro c'era scritto "La fortuna viene dal cielo. Buone feste dai commercianti di Cornigliano".

Un modo carino, particolare per augurare buon Natale, che sicuramente sarebbe stato molto apprezzato da bambini e genitori, che raramente a Cornigliano hanno visto svolgersi iniziative per i più piccoli. Ovviamente i negozianti consci della vicinanza dell'aeroporto Cristoforo Colombo hanno chiesto tutti i permessi del caso, ricevendo in un primo momento risposte rassicuranti.

«Abbiamo contattato molti giorni fa le autorità aeroportuali e la Questura e tutti ci hanno dato il permesso per lo svolgimento del nostro flash mob - ci raccontano i commercianti promotori dell'iniziativa - soprattutto perché nell'orario concordato il cielo sarebbe stato sgombro di aerei. Evidentemente l'iniziativa non è stato proprio gradita da tutti, visto che solo due giorni prima dell'evento (mercoledì 5 dicembre, ndr) a tutti i negozianti che avevano aderito al flash mob è arrivata la diffida da parte della questura che di fatto vietava il lancio dei palloncini (leggi il testo della diffida ndr). Abbiamo chiesto spiegazioni e ci è stato risposto che il divieto è arrivato dopo una denuncia di un altro commerciante per la pericolosità dell'iniziativa».

«In relazione all'alto rischio che tale manifestazione potrebbe arrecare al traffico aereo in transito considerata l'immediata vicinanza dell'aeroporto "Cristoforo Colombo", considerato il diniego da parte dell'Enac, che dopo attenta valutazione delle motivazioni sopra riportate vietava tale iniziativa» recita parte della diffida.

Una diffida che scontenta un po' tutti, soprattutto i bambini che non vedevano l'ora di lanciare i palloncini in aria. Si sa, la sicurezza prima di tutto, ma in in quartiere dove gli episodi di criminalità sono all'ordine del giorno, giudicare il lancio di palloncini come un elevato rischio francamente risulta a dir poco esagerato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento